“Un Consiglio in più”, i consiglieri acquistano l’abbonamento del Messina

consiglio comunaleI consiglieri comunali hanno acquistato l'abbonamento

Raimondo Mortelliti, presidente della Quinta Commissione, ha annunciato che ben ventuno consiglieri del consiglio comunale della città di Messina, su iniziativa della stessa Commissione, ha acquistato degli abbonamenti per le partite dell’Acr Messina per la stagione calcistica 2022/2023.

foresteria Franco Scoglio

Letti e materassi accatastati nei corridoi, controsoffitti sfondati (foto 25 gennaio 2020)

Hanno aderito all’iniziativa denominata “Un Consiglio… in Più” i consiglieri comunali Giuseppe Busà, Dario Carbone, Amalia Centofanti, Francesco Cipolla, Pasquale Currò, Rosario D’Arrigo, Alessandro De Leo, Antonella Feminò, Serena Giannetto, Libero Gioveni, Margherita Milazzo, Raimondo Mortelliti, Salvatore Papa, Cosimo Oteri, Sebastiano Pergolizzi, Giulia Restuccia, Raffaele Rinaldo, Emilia Rotondo, Giuseppe Trischitta, Giuseppe Villari e Dario Zante.

Hanno preso parte all’incontro il vice sindaco Francesco Gallo, il direttore generale dell’Acr Messina Lello Manfredi, il direttore sportivo Marcello Pitino e il responsabile generale del settore giovanile Antonio Currao. Oltre all’iniziativa si è dibattuto anche sugli stadi “Scoglio” e “Celeste”. In particolare, entro fine mese sono previsti il completamento della messa a norma della foresteria della struttura di San Filippo, atteso ormai da anni, e il ripristino del manto erboso dell’impianto che sorge sulla via Oreto.

Autori

+ posts

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma