Troppo forti le campionesse del Rapallo per la WP Despar Messina

Daria Starace

Pronostico rispettato a Rapallo dove le detentrici del titolo hanno fatto valere la legge del più forte battendo la Waterpolo Despar Messina per 17-7. Padrone di casa sempre avanti nel punteggio, messinesi, prive di Alessia Morvillo, dignitose nella prestazione ma troppo discontinue nei quattro tempi di gara.

Daria Starace, due reti a Rapallo

Daria Starace, due reti a Rapallo

Le liguri partono subito forte e vanno a segno con il capitano Frassinetti. Seguono le reti di Bianconi (autrice di ben 6 reti) e Rambaldi. Dopo quattro minuti di gioco arriva il gol di marca messinese, messo a segno da Simona D’Agata. Ancora Frassinetti realizza, dopo essersi liberata da una doppia marcatura, supera Sparano per il 4-1. Il quinto gol del Rapallo arriva su rigore trasformato da Bianconi. Il primo tempo si conclude sul 5-2 per la rete messa a segno dalla peloritana Gitto.

Il secondo tempo vede sempre condurre il Rapallo, Criscuolo su rigore segna la sesta rete delle locali, Messina non reagisce ed è la Queirolo con un tiro dalla distanza a superare Sparano per il 7-2. Bianconi ancora su rigore realizza l’ottava reti per le rapallesi. Messina ha un sussulto e con la doppietta di Starace, la giocatrice peloritana prima va in gol dalla distanza e poi sfrutta la superiorità numerica: 7-4. Le campionesse d’Italia non si scompongono e replicano con un gol d’autore di Bianconi ed a tre secondi dalla fine del con Queirolo che fissa il risultato sul 10 a 4.

Il terzo tempo vede ancora protagoniste le liguri, dopo 20 secondi ancora Bianconi va a segno. Le siciliane si fanno vive con la rete di Battaglia. Sparano è brava a parare un rigore battuto dalla Zerbone, ma ci pensa ancora Bianconi ad incrementare il vantaggio delle rapallesi. La WP Messina prova a reagire, in due occasioni va vicino al gol, prima Avola si vede respingere la conclusione dalla traversa, poi manca un’occasione in superiorità numerica ed al terzo tentativo arriva, con Toth, il sesto gol del Messina, che poi però subisce la rete n. 14 da Criscuolo. Terzo parziale chiuso sul 14-6.

L’ultimo quarto si gioca solo per le statistiche, è brava la Risso, schierata in porta al posto di Stasi, a fermare alcuni tentativi delle messinesi. Ciotti, Queirolo e Antonucci rimpinguano il bottino per le liguri, mentre Apilongo segna il settimo gol delle ospiti. Finisce 17 -7, le campionesse in carica a punteggio pieno, Messina ancora a zero punti in classifica.

Giovanni Puliafito, allenatore della WP Messina

Giovanni Puliafito, allenatore della WP Messina

Nessun particolare rammarico per il gruppo peloritano, già proiettato alla sfida salvezza con la Blu Team, in programma sabato prossimo alla Piscina Cappuccini. A fine gara l’allenatore Giovanni Puliafito appare deluso dalla prestazione delle sue ragazze: “Sinceramente mi aspettavo una prestazione migliore. Loro sono fortissime, ma questo si sapeva già. Rispetto alla partita col Padova abbiamo fatto un passo indietro, adesso spero di farne qualcuno in avanti nella prossima partita con la Blu Team contro cui abbiamo già giocato in Coppa Italia. Sarà una sfida da vincere, ma per farlo, dovremo dare molto di più. Oggi non sono soddisfatto neppure dell’arbitraggio, in tanti anni di carriera, è la prima volta che mi capita di non comprendere alcune decisioni. Sarà colpa del nuovo regolamento o del modo con cui si applica? “.

TABELLINO:

Rapallo- Wp Despar Messina 17-7 (5-2, 5-2, 4-2, 3-1)

Rapallo: Stasi, Antonucci 1, Zerbone, Avegno, Queirolo 4, Bianconi 6 (2 rig.), Ioannou, S. Criscuolo 1, C. Criscuolo 1 (rig.), Rambaldi 1, Cotti 1, Frassinetti 2, Risso. All. Sinatra

Wp Despar Messina: Sparano, Apilongo 1, Gitto 1, Starace 2, Loffredo, Battaglia 1, D’Agata 1, Toth 1, Marchetti, Avola, Rella, Ventriglia. All. Puliafito.

Arbitri: Ruscica e Piano

Note: Uscite per limite di falli DAgata (M) nel secondo tempo, Rambaldi (R) nel terzo tempo. Superiorità numeriche Rapallo 3/7+3 rig., Messina 2/7.

Questi gli altri risultati della seconda giornata: Prato-Orizzonte Ct 8-17, Padova-Bogliasco 9-3 ,Firenze-Imperia 7-9, Blu Team Bologna 7-8

Classifica: Orizzonte Ct, Rapallo, Imperia, Padova 6, Bogliasco e Bologna 3, Wp Despar Me, Firenze, Prato e Blu Team 0.

Prossimo turno (26/10/13): Wp Despar Messina-Blu Team, Bogliasco-Rapallo, Imperia-Padova, Firenze-Prato, Bologna-Orizzonte Ct

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com