Trento, Buscaglia: “Capo d’Orlando non mollerà di una virgola: sarà una gara di grande intensità”

Pascolo: “L’Upea è in fiducia, dovremo stare attenti. Archie? E’ un giocatore di striscia, non dobbiamo farlo accendere”

Il 2015 della Dolomiti Energia Trentino prende il via sabato sera alle 20.30 ritrovando sul parquet del PalaTrento una formazione a cui sono legati alcuni dei più bei ricordi del 2014 targato Aquila Basket: l’Upea Capo d’Orlando. La formazione siciliana, quest’anno affidata alla guida tecnica dell’ex coach di Casale Giulio Griccioli, presenta nel roster diversi elementi della formazione che lo scorso giugno contese ai bianconeri la promozione in serie A Beko: a cominciare da un’icona del basket azzurro come Gianluca Basile, per continuare con l’All’Star Dominique Archie e il tiratore da tre punti più preciso di tutta la serie A Beko, l’ex azzurro Matteo Soragna, per finire con il centro di origine croata Sandro Nicevic. Anche se, statistiche stagionali alla mano, il leader tecnico del team orlandino (che con 5 vittorie è posizionato a centro classifica nel gruppone che comprende Pistoia, Bologna, Varese e Cantù) è senz’altro la guardia ex Georgetown Austin Freeman (17,3 punti, 4.1 rimbalzi e 2.5 assist a sera). L’incontro verrà trasmesso in diretta streaming su www.gazzetta.it, in diretta radiofonica per il Trentino Alto Adige sulle frequenze di NBC, e in differita televisiva per il Trentino Alto Adige domenica sera alle 23 su TNN (canale 604 del digitale terrestre) e alle 24.30 su Trentino TV (canale 12 del digitale terrestre).

Tony Mitchell, miglior marcatore di Trento

Tony Mitchell, miglior realizzatore della serie A Beko

Queste le parole alla vigilia di Maurizio Buscaglia coach della Dolomiti Energia Trentino: “Giocheremo con una squadra in salute, che viene da una ottima partita vinta contro Varese. Un risultato che non mi ha stupito, Capo d’Orlando è un ottimo ambiente, è una realtà che vive il basket con grande passione, con grande spirito, che ha saputo inserire i giocatori giusti incastrando bene gli americani nuovi in un roster che conosciamo bene. Penso che sarà una partita caratterizzata da una grande intensità. Nessuno mollerà di una virgola, loro vorranno continuare nel loro momento positivo proprio come noi. L’Upea ha grande esperienza negli italiani, notevole atletismo e tecnica negli americani grazie ai vari Freeman, Henry, Hunt e Archie. Questa volta più che mai per vincere dovremo partire dalle nostre caratteristiche: dovremo giocare in modo corale, passarci la palla, fare una pallacanestro di insieme. Insomma, dovremo consolidare il passo in avanti fatto a Roma, dove abbiamo mostrato una buona solidità mentale”.
Tra i giocatori è il lungo Davide Pascolo ad analizzare la sfida del PalaTrento: “Contro l’Upea ci aspetta una partita difficile. Affronteremo una squadra in fiducia, e questo ci costringerà a mettere ancora più attenzione in ogni fase dell’incontro. Archie? E’ un giocatore di grande talento che non bisogna fare entrare in striscia, non farlo entrare in fiducia. Il mio ginocchio? E’ a posto, non ho problemi, posso dire di essere al cento per cento”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti