Barcellona, Perdichizzi archivia il girone d’andata: “Cuore, anima e i tifosi, la nostra marcia in più”

Archiviata la sconfitta di misura maturata in quel di Brescia contro la vice capolista del torneo di serie A2 God, la Centrale del Latte, il gruppo giallorosso del Basket Barcellona non si è mai fermato durante le festività per il nuovo anno ed è pronto per il prossimo match casalingo contro l’Assigeco Casalpusterlengo. Capitan Maresca e compagni si sono allenati duramente al PalAlberti anche nei giorni di festa. A tal proposito, coach Giovanni Perdichizzi ha voluto elogiare così i suoi ragazzi che, dal primo giorno, hanno sempre dimostrato spirito di attaccamento alla maglia: “È un avvicinamento per certi versi strano. Mi auguro che la squadra ed il gruppo, dimostrino cosi come hanno sempre fatto la capacità di isolarsi dai problemi societari e che si concentrino su se stessi e sul proprio operato per cogliere un altro successo casalingo. L’obiettivo è di regalare grandi emozioni ai tifosi, alla città e a noi stessi per tutto ciò che abbiamo fatto in questo girone di andata nonostante il silenzio della società. Questo squadra sin dall’inizio ha dimostrato grande attaccamento alla maglia, la presenza di Maresca e Da Ros si è rivelata fondamentale per questo gruppo, anche perché sono riusciti in poco tempo a far capire agli altri componenti del gruppo cosa significa giocare per questi colori, per questa città. Non finirò mai di ringraziare la squadra e tutto lo staff per il proprio attaccamento nei confronti di questo team. Un gruppo professionale che quotidianamente da la dimostrazione e l’esempio, anche negli allenamenti che si svolgono nel freddo glaciale del “Colosseo” del “PalAlberti”, per lo spirito che si contraddistingue potremmo definire una squadra di “Gladiatori”, che si è allenata anche nei giorni festivi di Natale e Capodanno con il massimo impegno e tutto ciò è da ammirare”.
Infine Perdichizzi ne approfitta per ringraziare il Popolo Barcellonese per la spinta in più che ha sempre dato a questi ragazzi, nella buona e nella cattiva sorte: “I tifosi sono sempre stati l’arma in più per noi, anche se il nostro campo di casa momentaneamente è il Pala Serranò di Patti, loro hanno fatto sì che questo passasse in secondo piano grazie all’incitamento e al loro grande cuore dimostrato anche ieri sera, quando sono venuti al palas per brindare insieme a noi e per farci gli auguri. Proprio a loro dovremo dedicare quello che sarà l’ultimo match del girone di ritorno”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti