Torrenovese, Silva fa il punto: “Non siamo i favoriti ma tutti dovranno considerarci”

Jorge SilvaJorge Silva (Torrenovese)

Otto giornate di campionato ed un altro trittico di partite (saranno sei in quindici giorni al termine di Amatori Messina, Peppino Cocuzza e Ragusa) per la Confezioni Corpina Torrenova. Alla vigilia di questo secondo terribile mini-ciclo di gare, proponiamo un “Domanda & Risposta” con coach Jorge Silva, Head Coach della Cestistica Torrenovese.

E’ quasi passato quasi un terzo di stagione e, con una partita da recuperare, siamo al quarto posto in classifica. Un risultato incredibile considerando la nostra prima apparizione in Serie C Silver. Come giudica i risultati finora?
«Credo che le valutazioni si debbano fare sempre alla fine, ma finora sono contento dell’andamento della squadra, perché vedo che i ragazzi ogni giorno giocano meglio, e per i risultati ottenuti finora. Non sono vittorie scontate quelle che abbiamo ottenuto, ma penso che ancora abbiamo un grosso margine di crescita».

Torrenovese

Gioia Torrenova

Da molti “addetti ai lavori” siete stati accreditati come la squadra da battere, anche se ci sono squadre che hanno in roster giocatori che il campionato di Serie C Silver lo giocano da tanti anni e che hanno raggiunto anche gli spareggi nazionali per la Promozione in Serie B. Non le sembra paradossale?
«Mi fa piacere che molti ci considerino così… vuol dire che facciamo un po’ paura (ride, ndr)! Conosco il valore della mia squadra, se ci credono i favoriti lo accetto, però conosco anche il valore delle altre formazioni che abbiamo già affrontato e che affronteremo. La verità è che tante squadre hanno giocatori di grandissimo livello!»

Che esperienza è vivere la Serie C Silver a Torrenova?
«Un’esperienza unica! Ricollegandomi alla domanda di prima: ci danno per favoriti, ma siamo una società neopromossa con 5 anni di vita alle spalle con un budget limitato rispetto a tante altre squadre come ad esempio Alcamo, Ragusa, Orlandina Lab, Orsa Barcellona, Basket School Messina. La prima volta per Torrenova in Serie C Silver? Non si scorda mai!»

Come ha detto lei, stiamo disputando un ottimo campionato. Qual’è l’obiettivo dopo un terzo di stagione?
«Continuare a pedalare, lottare contro tutti e far sognare i nostri tifosi».

I tifosi, appunto. Contro Alcamo hanno gremito le tribune, dimostrando attaccamento ad una squadra giovane che fa divertire. Quanto la soddisfa tutto ciò?
«Mi fa molto piacere e mi rende orgoglioso, vuol dire che stiamo percorrendo la strada giusta. Adesso però dobbiamo continuare a trascinare gente, perché abbiamo bisogno di tutti».

Torrenovese

Arturs Bricis (Torrenovese) ko per infortunio, foto Lazzara

Last, but not least. Al termine del trittico Messina-Cocuzza-Ragusa saranno sei gare in quindici giorni. Come si affronta il secondo tris di gare consecutive?
«Con lo stesso entusiasmo di sempre! A livello mentale siamo sul pezzo, perché ai ragazzi piace giocare, ma fisicamente arriveremo con l’infortunio di Bricis e le rotazioni limitate. Ma lotteremo, come sempre».

Commenta su Facebook

commenti