Terzo ko per il Castanea Basket che mostra progressi nel primo tempo

Adrano-CastaneaAdrano-Castanea foto Adrano Basket)

Alla Tensostruttura di Adrano arriva il terzo ko stagionale per il Castanea Basket 2010 col punteggio di 87-68 ma nonostante il divario finale il bicchiere è mezzo pieno per il team gialloviola che per un tempo ha lottato ad armi pari contro una formazione forte ed imbattuta in campionato.
Con Calarese out coach Frisenda ritrova in quintetto i centimentri della coppia Marabello-Russell, all’esordio stagionale e completa il “five” con Bonanno, Carpinteri e Campi. La gara in avvio è avvincente, Adrano come di consueto parte forte con i punti di Bascetta e Ricceri ma sul fronte opposto Campi e Carpinteri rispondono dall’arco imitati da sotto da Marabello. Bascetta e Russo portano a 13 il punteggio di Adrano ma il Castanea è in scia grazie ad altri quattro punti consecutivi di Campi. Pennisi e il nuovo acquisto ma vecchia conoscenza Grasso fissano a 24 il punteggio per gli etnei, Russell e Carpinteri dimostrano però che il Castanea vuole giocarsela ad armi pari in casa di una delle indiscusse protagoniste del girone sud.

Nel secondo quarto l’equilibrio è massimo, Ricceri è on fire ma Campi non perdona e alla contesa si aggiunge la personalità del giovanissimo Ala Diallo, l’under in forza al Castanea che realizza ben otto punti in un quarto (sei i tiri liberi), diventando una scheggia impazzita per la difesa di casa. Amoroso e capitan Russo fissano al 20′ il risultato sul 40-35.
Proprio durante l’intervallo lungo avverrà un episodio che condizionerà il resto della gara, proprio il giovane Diallo protagonista della gara fino a quel momento, è stato oggetto di una violenza verbale a sfondo razziale, segnalata dalla sua squadra agli arbitri, che ha indispettito i suoi compagni protesi a difenderlo. Lo staff del Castanea pur non volendo colpevolizzare l’intero ambiente dell’Adrano Basket, ha voluto condannare il triste episodio che vede al centro della scena mal volentieri un suo giovanissimo atleta sempre encomiabile nei comportamenti e che sin dalla sua tenera età si è ben inserito nel tessuto sociale della nostra città.

Castanea

Ala Diallo, classe 2000 in forza al Castanea Basket

Alla ripresa del gioco la squadra ha risentito del fatto pur non volendo sminuire i meriti dell’Adrano, che con un break di 25-14, ha incanalato la gara a proprio favore. Russell ha aumentato la sua pericolosità sotto canestro, spalleggiato da Carpinteri e Campi (tutti in doppia cifra) ma Bulla, Russo e Pennisi hanno colpito una difesa peloritana che non è riuscita a difendere come nei primi venti minuti. Russo dall’arco, Narcisi e Grasso hanno ampliato il margine mentre il Castanea con Russell rispondeva anche dall’arco prima di quattro punti consecutivi ai liberi di Carpinteri. Il finale di 87-68 certifica i meriti di Adrano in una gara però macchiata da un episodio di intolleranza razziale che il Castanea spera di non dover più assistere e commentare nel prosieguo della propria stagione.

Adrano-Castanea 87-68
Parziali: 24-19; 16-16; 25-14; 22-19
Adrano Basket: Bascetta 12, Ragusa, G. Amoroso 3, Russo 19, Ricceri 12, Bulla 5, Narcisi 7, F. Amoroso, Pennisi 19, Grasso 10. All: Morelli
Castanea Basket: Diallo 12, Casile, Frisone, Carpinteri 16, Russell 19, Di Dio, Cucinotta, Bonanno, Marabello 4, Campi 17. All: Frisenda
Arbitri: Esposito e Filesi

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti