Terme Vigliatore, Addamo suona la carica: “A Biancavilla senza paura”

Sam AddamoSam Addamo con la maglia del Terme Vigliatore

Non sembrano finire davvero mai gli esami per il Terme Vigliatore, chiamato ad un vero e proprio salto di qualità. I ragazzi di mister Cambria saranno ospiti di una delle corazzate del campionato, il Biancavilla, fresco di pareggio in casa del Palazzolo, in quello che è stato il big match dell’ultimo turno. La gara di domenica sarà l’occasione per testare la voglia di playoff dei messinesi, che sin qui si stanno confermando come una delle rivelazioni del torneo. Per il neo-acquisto Sam Addamo si tratta un esame di maturità, ma servirà un Terme diverso rispetto a quello visto domenica scorsa: “Con il Real Aci non abbiamo giocato la nostra miglior partita, ma fortunatamente sono arrivati questi tre punti frutto della tenacia e del lavoro di squadra”.

Un Terme che vorrà far fruttare il fattore trasferta, dove sono arrivate alcune delle migliori prestazioni stagionali: “Credo che le soddisfazioni ce le stiamo togliendo sia in casa che fuori. Forse in trasferta diamo qualcosa in più perché sentiamo meno pressione o più semplicemente riusciamo ad avere quegli spazi che nella gare casalinghe non  riusciamo a trovare. Ma credo che anche in casa stiamo ottenendo dei buoni risultati”.

Terme Vigliatore

Il Terme Vigliatore celebra una rete

Per Addamo c’è la consapevolezza di potersela giocare a viso aperto, poi a parlare sarà il campo: “Stiamo lavorando come sempre, sappiamo che il Biancavilla è una buona squadra, ha dei giocatori importanti e abbiamo molto rispetto ma nessun tipo di paura. Ci sentiamo tranquilli, la classifica è positiva e questa tranquillità dovremo metterla in campo”.

Il Terme in questo mercato di dicembre ha già perso Paolo Genovese, ma per Addamo l’organico resta competitivo: “Siamo dispiaciuti per Paolo, perché prima di essere un grande calciatore era un amico. Ha fatto le sue valutazioni e le sue scelte che vanno assolutamente rispettate. Sotto il profilo tecnico dispiace tanto, abbiamo perso un elemento molto importante, ma vorrà dire che da qui in avanti lavoreremo di più e andremo avanti comunque”.

Terme Vigliatore

Il Terme Vigliatore prova a consolidarsi nelle parti nobili della graduatoria

Guardando la classifica si fa però fatica a parlare solo di salvezza: “L’obiettivo della società rimane la salvezza, però si sa che l’appetito vien mangiando. Conosciamo le nostre qualità e siamo consapevoli di poter dare molto a questo campionato. Una cosa è certa, avremo ciò che ci meritiamo, in un senso o nell’altro. Continuando di questo passo credo che non ci sia motivo per cui non dovremmo guardare in alto. La classifica però è molto corta, dobbiamo ragionare partita per partita fino ad una decina di giornate dalla fine, se saremo in ballo cercheremo di ballare anche noi fino alla fine per regalarci la soddisfazione di disputare i playoff”.

Commenta su Facebook

commenti