Telecronaca affidata ad un bimbo di sette anni. Interviene l’Ordine dei giornalisti

pallone basketballpallone basketball

L’Ordine dei giornalisti di Sicilia ha espresso la propria indignazione per quanto accaduto in occasione della partita di Serie C Silver di basket tra Fortitudo Messina e Adrano Basket, quando la telecronaca del match è stata affidata a un bimbo di sette anni. Una scelta, quella della società messinese, che genera il disappunto dell’Odg Sicilia. Un episodio che si inserisce in un quadro storico già segnato dai troppi telecronisti che esercitano abusivamente la professione di giornalista. L’utilizzo di un bambino risulta peraltro offensivo nei confronti dei giornalisti cui compete il ruolo di telecronisti. Il video, inizialmente diffuso su Facebook, è stato poi rimosso. Prendiamo atto delle scuse della Fortitudo Messina, i cui dirigenti con una nota hanno dichiarato: «Se abbiamo trasgredito delle regole importanti ce ne scusiamo. Il bimbo era divertito dalla possibilità di parlare in telecronaca». L’Odg Sicilia invita tuttavia a un maggior senso di responsabilità, oltre che al rispetto delle norme deontologiche e delle leggi vigenti.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti