A Taormina il Milazzo inizia col piede giusto: “Bacigalupo” espugnato dopo 40 anni

Una formazione titolare del Milazzo

Dopo quasi 40 anni il Milazzo espugna il “Bacigalupo” di Taormina superando per 2-0 la formazione di casa. I rossoblù si presentano a Taormina in piena emergenza: assenti gli squalificati Salmeri, Mangano e Dall’Oglio e gli infortunati Milano e Sanfilippo, mister Alacqua lancia il giovane Impalà dal 1′ ed arretra Russo al centro della difesa. In avanti Frisenda e Venuti mentre i due nuovi acquisti Calderone e Ciccone partono dalla panchina. Al “Bacigalupo” oltre 60 supporters sono infatti giunti da Milazzo per sostenere la squadra.
Inizia il match ed i rossoblù danno subito l’impressione di voler imporre il proprio gioco, partendo con ritmi molto alti. Il Taormina è un pò sorpreso ma riesce a contenere il forcing dei primi cercando di agire di rimessa con la spinta sulle corsie laterali, soprattutto quella destra dove opera il giovane Mammone. L’esperto bomber Pasca è ben disinnescato dal sempre elegante ed efficace  Cristiano Parisi e dal brillante ed attento Andrea Russo. Camarda distribuisce palloni, Alosi fa il geometra in mezzo al campo. La prima occasione per i rossoblù arriva al 17′: Laquidara (ex di turno, che festeggia il 22° compleanno) recupera quasi sul fondo un pallone impossibile, mette in mezzo per Frisenda che colpisce di testa a porta praticamente sguarnita ma sulla linea di porta salva miracolosamente Mastronardi. Al 28′ Longo arpiona un pallone dal limite e scarica verso Di Dio che blocca senza problemi. Intorno alla mezz’ora i rossoblù usufruiscono di un calcio di punizione dal settore destro, batte Mirco Camarda, Rino Frisenda si libera della marcatura e colpisce di testa battendo Mancari scatenando la gioia della tifoseria mamertina (0-1). Forte del vantaggio, il Milazzo cerca di affondare ma rischia al 38′ quando una velenosa carambola viene resa inoffensiva da un intervento di Dio che alza in corner. Un minuto dopo Laquidara si costruisce una grossa chances con una superba progressione ma arriva stanco al momento della conclusione calciando addosso a Mancari in uscita disperata. Al 42′ Mammone conclude malamente fuori da distanza ravvicinata.
La ripresa inizia in maniera un pò blanda. Il Taormina prova ad offendere, i rossoblù controllano con tranquillità. Al 58′ bordata dalla distanza di Gallucci, Agostino Di Dio è costretto ad un difficile intervento per sventare la minaccia. Al 63′ Venuti viene messo giù in piena area, il signor Rinaldi sorvola sull’accaduto. Passano i minuti e il match perde un pò della brillantezza che lo aveva caratterizzato nella prima frazione, i ritmi calano ma il Taormina non ci sta e prova ad alzare il baricentro. Al 75′ conclusione al volo di Muscolino da 10 metri, Di Dio blocca. Al 78′ tiro-cross di Mancuso, la sfera attraversa tutto lo specchio della porta e si perde sul fondo con qualche brivido.

Il secondo gol milazzese siglato da Venuti al "Bacigalupo"

Il secondo gol milazzese siglato da Venuti al “Bacigalupo”

Ora i padroni di casa credono nel possibile gol del pareggio ma all’84′ devono dichiarare la resa incondizionata; Charlie Venuti riceve palla, corre per 30-40 metri, penetra in area e lascia partire un dolce e delizioso pallonetto che si insacca imparabilmente alle spalle di Meo (0-2). Nel settore occupato dai tifosi rossoblù è grande e sfrenata la gioia. Al 93′ ci sarebbe anche l’occasione di triplicare ma il destro di Impalà da buona posizione si perde sul fondo. Per il Milazzo arrivano quindi tre punti importanti che danno fiducia all’ambiente rossoblù, in attesa del debutto casalingo di campionato fissato per domenica prossima con il Città di Vittoria.

TAORMINA – MILAZZO 0-2
TAORMINA: Mancari (46′ Leo), Mammone (58′ Campanella), Mancuso, Corsaro, Mastronardi, Porchia, Topazio, Gallucci, Pasca, Fenech, Longo (56′ Muscolino). A disp: Staccia, Tropea, Viola, Fichera. All. De Cento.
MILAZZO: Di Dio, Impalà, Gualdi, Bella (83′ Ciccone), Russo, Parisi, Laquidara, Alosi, Frisenda (65′ Dama), Camarda, Venuti (88′ Calderone). A disp: Lombardo, Leo, Costa, Rotuletti. All. Alacqua.

Marcatori: 30′ Frisenda, 84′ Venuti
Arbitro: Rinaldi di Messina. Assistenti: Bianco e Nucifora di Acireale.
Note: ammoniti Russo, Alosi, Pasca, Camarda, Bella. Sugli spalti almeno una sessantina di tifosi giunti da Milazzo.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti