Reggina–Messina, si ipotizza l’anticipo al venerdì. Nel week-end la festa patronale

Il pallone ufficiale della Lega ProLega Pro al via il 6 settembre

Archiviata la movimentata settimana che ha portato al match con la Lupa Roma, giocato di fronte a 1.370 abbonati (sui 1.538 complessivi), per il Messina è iniziata quella che porterà al “derby dello Stretto” con la Reggina. Il calcio d’inizio della gara è stato fissato dalla Lega Pro, anche in ossequio ai nuovi orari imposti da Sportube, per domenica alle ore 18.

I sostenitori giallorossi attendono certezze: domenica torna l'atteso "derby dello Stretto"

I sostenitori giallorossi attendono certezze: domenica torna l’atteso “derby dello Stretto” (foto Gabriele Maricchiolo)

Ma nelle ultime ore ha preso corpo l’ipotesi di un eventuale anticipo al venerdì con possibile inizio alle 20:45 (la fascia oraria che ad esempio ha ospitato la sfida tra Benevento e Catanzaro nell’ultimo turno). Nel week-end infatti a Reggio Calabria è in programma la Festa Patronale, in onore della Madonna della Consolazione, che inizia il venerdì sera e si protrae fino a martedì.

Domenica sarebbero attesi ovviamente un migliaio di sostenitori ospiti (per la precisione 1.122 i posti a disposizione nel settore ospiti), che verrebbero scortati fino allo stadio. Ma la presenza di svariate bancarelle complicherebbe oltremodo la viabilità nei pressi del “Granillo”. Da qui l’ipotesi di un anticipo di 48 ore, che dovrebbe consentire di evitare la concomitanza con il “clou” della festa.

Il patron del Messina Pietro Lo Monaco ed il presidente Isidoro Torrisi (foto Paolo Furrer)

Il patron del Messina Pietro Lo Monaco ed il presidente Isidoro Torrisi (foto Paolo Furrer)

Probabilmente è stata commessa una leggerezza da parte della società calabrese, che non avrebbe comunicato a Firenze questa delicata coincidenza. Va detto comunque che nel recente passato gli amaranto nel week-end della Festa avevano sempre giocato in trasferta (previa preventiva comunicazione) o affrontato formazioni che erano state seguite in Calabria da tifoserie non particolarmente nutrite.

Sull’argomento, nel corso di “Antenna Giallorossa” su Rtp, è intervenuto anche il patron dell’ACR Messina Pietro Lo Monaco: “Ogni società deve segnalare preventivamente alla Lega eventuali date sensibili, con partite che si sovrapporrebbero ad esempio ad eventi sociali molto partecipati. Non è concepibile che a ridosso degli eventi non vi siano certezze. Vengono falsati altrimenti anche il piano di lavoro e la preparazione ad una gara. Attendiamo quindi conferme ufficiali di eventuali modifiche. È chiaro che in caso di spostamenti o anticipo faremo sentire anche la nostra voce”.

E non a caso in serata gli ha fatto eco il massimo dirigente della Reggina Lillo Foti, che non ha escluso un rinvio a data da destinarsi dell’atteso “derby dello Stretto”. E’ destino evidentemente, in questo avvio di torneo di Lega Pro, che il Messina non debba avere certezze sui propri impegni agonistici neppure a ridosso del calcio d’inizio.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti