Il Benevento è sempre solo. Ok Salernitana e Lecce. Melfi si sblocca, Reggina giù

Moscardelli, bomber del Lecce

Il Benevento fa suo lo scontro clou con la Casertana e conserva la vetta della classifica, a +3 sulle inseguitrici. Decisivo Marotta al 26′ del primo tempo. Pane è poi provvidenziale su Cissè. Quando il portiere giallorosso non arriva, ci pensa la traversa, su Idda e Cissè, a negare la gioia del pareggio ai “falchetti”. Corsara la Juve Stabia, vittoriosa 2-1 ad Ischia. Doppio vantaggio per le “vespe” con le prodezze di Ripa e Cancellotti, in gol rispettivamente al 12′ ed al 20′ della ripresa. Cruz può solo accorciare le distanze al 36′. Colpo della Vigor Lamezia che con l’1-0 sul Matera stacca i rivali in classifica. Match-winner Puccio al 31′. La dodicesima giornata del girone C di Lega Pro si era aperta nel segno del Lecce. I salentini hanno battuto per 1-0 l’Aversa Normanna in trasferta, condannando Marra alla sconfitta. Dopo un primo tempo avaro di grosse emozioni ci pensa il solito Moscardelli a sbloccare il risultato: al 7’ della ripresa l’ex bolognese colpisce con una spettacolare rovesciata sul cross di Lopez. Per la formazione pugliese è un successo pesantissimo che vale il quinto risultato utile consecutivo. L’Aversa resta invece ultima. Vittoria in rimonta per la Salernitana, capace di regolare 2-1 il Catanzaro. Ospiti avanti all’11’ del secondo tempo con Rigione sugli sviluppi di un corner. I granata, però, non demordono, e trovano, sempre con lo scatenato Calil, prima l’1-1 al 33’ su punizione e poi al 4’ di recupero il definitivo sorpasso su assist di Gabionetta. Arechi in delirio e giallorossi a mani vuote. Capolinea per Francesco Moriero, esonerato dal club calabrese.

Francesco Cozza, tecnico della Reggina

Francesco Cozza, tecnico della Reggina

Notte fonda per la Reggina, superata anche dal Melfi che, dopo tanti pareggi, può finalmente festeggiare la sua prima affermazione del torneo. Amaranto sfortunati in avvio con la traversa colta da Insigne e subito castigati. Berardino al 17’ sigla l’1-0 su punizione. L’espulsione di Maimone condanna la squadra calabrese a restare in dieci dal 10’ della ripresa. Di Tortori, al 16’, il gol della sicurezza, con la complicità della difesa avversaria. La panchina di Cozza, adesso, è sempre più in bilico. Sorride il Barletta, impostosi per 2-1 sul Martina. Floriano prima spreca malamente un penalty, poi si fa perdonare andando a segno al 21’ con un tiro al volo. Arcidiacono riequilibra il match al 9’ della ripresa, ma Cortellini dieci minuti più tardi firma una vittoria scacciacrisi per i biancorossi, tornati a conquistare i tre punti come non accadeva da settembre. Nel derby campano la Paganese ha sbancato Torre Annunziata. L’1-0 per la squadra di Sottil nei confronti del Savoia lo ha firmato Girardi, in rete al 32′ della ripresa, a pochi minuti dal suo ingresso in campo. Il turno si chiuderà lunedì sera con Foggia-Lupa Roma.

Sasà Marra, allenatore dell'Aversa

Sasà Marra, allenatore dell’Aversa

Risultati 12. giornata: Aversa-Lecce 0-1, Barletta-Martina 2-1, Benevento-Casertana 1-0, Cosenza-Messina 0-0, Foggia-Lupa Roma lunedì 20.45, Ischia-Juve Stabia 1-2, Melfi-Reggina 2-0, Salernitana-Catanzaro 2-1, Savoia-Paganese 0-1, Vigor Lamezia-Matera 1-0.

Classifica provvisoria: Benevento 28, Salernitana, Juve Stabia 25, Lecce 24, Casertana, Vigor Lamezia 21, Catanzaro 19, Matera 18, Lupa Roma, Foggia (-1) 17, Paganese 15, Messina 13, Melfi 12, Barletta 11, Martina 10, Savoia, Cosenza 8, Ischia 7, Reggina (-4) 6, Aversa Normanna 5.

Commenta su Facebook

commenti