Strepitoso successo del Cus Unime in casa del quotato Pescara

Contro tutti i pronostici della vigilia, il Cus Unime ha superato in trasferta la big del torneo di A2 di pallanuoto maschile, strappando al Pescara tre punti pesanti. I gialloblu hanno disputato praticamente la gara perfetta, lottando con determinazione su ogni pallone sono riusciti a piazzare il colpo di grazia nell’ultimo quarto con un break micidiale di 3-0, valso prima il controsorpasso nei confronti degli abruzzesi e poi il +2 che ha fissato il risultato finale sul 13-11.

Organico Cus Unime A2

La squadra del Cus Unime

Partita bella e spettacolare, giocata su ritmi altissimi e con continui cambi di scena. Il primo parziale è una festa del gol, con il Pescara che nel giro di poco si porta avanti di 2 (De Ioris e D’Aloisio). Eskert accorcia, ma Di Fulvio sigla il nuovo +2. Il Cus non ci sta e con un 1-2 di Geloso ed Eskert trova il pari, mantenuto fino al primo intervallo perché alla rete di Giordano in superiorità risponde Vittorioso allo scadere.

Gli “universitari” sono vivi ed in partita e non molla di un centimetro. Ad inizio di secondo parziale, arriva anche il doppio vantaggio con il giovanissimo Di Caro su rigore e con Eskert. Pescara ritrova l’equilibrio con la doppietta di Giordano, ma uno strepitoso Eskert sigla il momentaneo +1 ospite.

Terza frazione che inizia con il ribaltone del Pescara, che pareggia con D’Aloisio e poi mette la testa avanti con Giordano. Vittorioso ingaggia una lotta personale con la difesa avversaria e per due volte riesce a portare i suoi sul pari, rispondendo anche al nuovo +1 siglato da D’Aloisio. Alla fine, però, prima dell’ultimo intervallo Di Fulvio trova la sferzata vincente e porta i suoi sul 10-9.

La sfida è tiratissima, gli animi si scaldano e ne fa le spese Vittorioso, che viene allontanato dall’acqua. Nell’ultimo quarto Geloso riporta subito il risultato in equilibrio. Giordano realizza la quinta rete personale, ma è il Cus adesso a dominare. I ragazzi allenati da Sergio Naccari sembrano incontenibili ed il 3-0 firmato da Giacoppo, Paratore e Runza affossa la “corazzata”, portando i peloritani sull’11-13 che rimarrà sino alla sirena.

Pescara – Cus Unime: 11-13 

Pescara: Volarevic, De Vincentiis, Laurenzi, Di Fulvio 2, De Ioris 1, Mancini, Giordano 5, Stanchi, Santarelli, D’Aloisio 3, Calcaterra, Micheletti, Molina RIos. All. Malara.

Cus Unime: Spampinato, D’Angelo, Eskert 4, Runza, Giacoppo 1, Geloso 2, Cusmano, Vittorioso 3, Andrè, Paratore 1, Di Caro 1, Lagonigro, Mariani. All. Naccari.

Arbitri: Lombardo e Callini.

Parziali: 4-4; 2-3; 4-2; 1-4.

Commenta su Facebook

commenti