Stagione da incorniciare per il maestro Letterio Cutugno

Il maestro Letterio Cutugno con i suoi allievi

La conquista della “Coppa Italia” di fioretto ha coronato l’esaltante stagione del maestro del Club Scherma Messina Letterio Cutugno. Il quinto posto (categoria 1) ottenuto al Campionato Italiano Master di Rimini, valido pure come settima e conclusiva prova del circuito nazionale, ha dato allo schermidore peloritano la matematica certezza di alzare, per il secondo anno di fila, l’ambito trofeo, già ipotecato grazie alla precedente vittoria di Chiavari.

Il maestro Letterio Cutugno con la Coppa Italia

Il maestro Letterio Cutugno con la Coppa Italia

E’ stata premiata, così, ancora una volta la sua costanza ad alti livelli, confermata dai tre ori conquistati a Busto Arsizio, Foggia ed in Liguria, dalle piazze d’onore di Ariccia e Nocera Umbra, dal bronzo messo al collo a Puegnago Del Garda e dal piazzamento in Emilia Romagna, maturato dopo aver dominato la fase a gironi (sei affermazioni in altrettanti duelli), battuto 10-3 nella diretta Alberto Grandini, portacolori della Scherma Dolomiti Belluno, e perso di misura (10-9) il successivo incontro con il mancino toscano Lorenzo Persichetti. A questi importanti risultati, va aggiunto il prestigioso successo conseguito a febbraio con l’Italia nell’appuntamento londinese della Coppa del Mondo Master.

“L’essermi aggiudicato la Coppa Italia mi inorgoglisce, anche perché sono nuovamente riuscito a portare in alto i colori di Messina– dichiara Cutugno – e dedico anche questa vittoria a mia madre.  Non è stato facile centrare l’obiettivo sia per il valore tecnico degli avversari, sempre più elevato, che per i grandi sacrifici di questa mia attività nazionale. Ogni volta per partecipare ad una gara devo affrontare, infatti, trasferte di oltre mille chilometri ed i ritmi intensi mi obbligano a convivere con qualche acciacco. In Inghilterra, ho vissuto una bellissima esperienza, che, al di là dell’aspetto prettamente agonistico, mi ha permesso di stringere legami di amicizia e professionali con importanti realtà internazionali. In tal ottica, collaborerò in estate con strutture schermistiche inglesi, francesi e svedesi”.

Le attenzioni di Cutugno sono rivolte, intanto, all’attività del Club Scherma Messina, che si sta svolgendo a giugno all’Istituto “Cannizzaro-Galatti”. In particolare, sta affinando la preparazione dell’allieva Janet Sultana, qualificatasi per un torneo internazionale in programma il 18 giugno a Malta.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti