Sport Patti, il pivot è Enrico Waldner. Il Tm La Macchia: “Cammino in linea con le previsioni”

Enrico Waldner Cocuzza)

L’ASD Sport È Cultura Patti ha comunicato di aver raggiunto l’accordo per la stagione 2016/2017 con Enrico Waldner, centro, 209 cm, nato a Biassono (MB) il 22/05/1992.

Enrico, che proviene dal Basket Biassono, è un prodotto del settore giovanile della Pallacanestro Aurora Desio dove disputa 4 anni di giovanili d’eccellenza per poi integrarsi con l’under 19 dell’Olimpia Milano. Nella stagione 2011/12 si trasferisce a Latina dove disputa il doppio campionato, la C2 con l’SMG Latina e la DNA con la Benacquista Latina e la stagione successiva il suo cartellino viene acquistato dall’AD Bernareggio 99, in DNC. Nel 2013/14 va per un breve periodo all’ASA Cinisello in serie D, nella stagione 2014/15 torna a Bernareggio e poi va a Tolentino dove disputa la C Gold.

Enrico Waldner, pivot  Sport Patti

Enrico Waldner, pivot Sport Patti

La stagione passata si è diviso in C Silver prima a Vieste per poi chiudere la stagione a Cadorago. In estate ha svolto parte della preparazione precampionato col Cocuzza San Filippo del Mela ed è stato ad un passo dal vestirne i colori prima che l’accordo sfumasse.

Waldner, che nel roster sostituisce l’ormai ex Innocenti, è un atleta dalle ottime doti sia fisiche che tecniche, fortemente voluto dallo staff tecnico, si è già aggregato al gruppo e vestirà la maglia numero 20.

Alla vigilia dell’importante match contro la Luiss Roma ha parlato il Team Manager Pasqualino La Macchia.
“A Scauri la squadra non è scesa in campo, ma questo i ragazzi lo sanno e in settimana hanno lavorato tanto per rimediare alla sconfitta subita. L’unica partita che potevamo e dovevamo vincere era quella con Maddaloni, per il resto abbiamo collezionato 4 punti e perso con squadre più attrezzate di noi. Non dimentichiamoci che siamo una matricola con sette elementi locali, quasi tutti protagonisti della promozione della passata stagione. La squadra è molto giovane, lo staff tecnico è contento e molto positivo per il futuro”.

Sui giovani: “Sono il nostro fiore all’occhiello, come si sa, è il settore giovanile dove infatti abbiamo collezionato solamente vittorie in tutte le categorie, under 20, under 16 e under 15, ma a prescindere dai risultati, l’impegno che coach Sidoti e il suo staff mettono in questo progetto fa capire la linea di pensiero che lo Sport è Cultura ha sposato da anni e che ancora intende perseguire e cioè quella di creare talenti partendo dai vivai”.

Pasqualino La Macchia Sport Patti)

Pasqualino La Macchia (Sport Patti)

Il basket a Patti: “Nel nostro paese la voglia di fare basket non manca, manca però una vera grande realtà che lavori alle spalle della società e dia una solidità economica. Noi non ci facciamo scoraggiare, la società sta crescendo e grazie all’impegno e al sacrificio di tutta la dirigenza stiamo facendo grandi cose, sono molto soddisfatto”.

E infine sui tifosi: “Il pubblico sta rispondendo bene, fino ad ora non ci possiamo lamentare. Tifano e danno la spinta alla squadra soprattutto nei momenti più difficili durante il corso della partita. I discorso dei tifosi organizzati invece, è una nota dolente, nonostante io mi sia impegnato in prima persona nel coinvolgerli in ogni modo. Abbiamo fatto anche un abbonamento specifico per loro ma la risposta fino ad ora è sotto le nostre aspettative. L’auspicio è che già da domenica siano numerosi al PalaSerranò ed accolgano e trascinino la squadra durante la gara e che siano da input per tutto il pubblico.”

Commenta su Facebook

commenti