Splendida prova dell’Agatirno a Gravina, due punti che valgono il quarto posto

AgatirnoGravina-Agatirno (foto Lazzara)

La Nuova Agatirno espugna il campo di Gravina di Catania con una prestazione solida e convincente, portando a casa due punti importanti in ottica playoff.
Privi di Laganà e Donda (convocati con l’Orlandina Basket), i paladini giocano un buon basket, con grande energia e determinazione, portandosi davanti ai catanesi nello scontro diretto.
La vittoria sul gommato etneo vale infatti il quarto posto per la Nuova Agatirno, che a quattro giornate dalla fine della stagione regolare può guardare positivamente alla post season.
I biancoazzurri soffrono solo nel primo quarto, che vede Gravina chiudere sul +4 (21-17), ma dall’avvio di secondo parziale dominano Galipò e compagni, che con una grande difesa consentono ai padroni di casa di realizzare solo 37 punti nei restanti trenta minuti.

Antonio Fazio (Agatirno)

Queste le parole di coach Matteo Angori nel post gara: “Sapevamo che sarebbe stata una gara molto dura e fisica e dunque faccio i complimenti ai ragazzi e allo staff, perché alla fine di una vera e propria battaglia siamo riusciti a portare a casa due punti importantissimi per continuare a tenerci a distanza dalla zona playout. 
Siamo partiti un po’ soft come era capitato anche a Ragusa, ma dopo i primi 10 minuti siamo riusciti a mettere in campo più energia ed a seguire il nostro piano partita difendendo forte, concedendo pochi tiri da fuori e limitando il loro gioco interno e correndo tanto in contropiede. Siamo stati aiutati anche da buone percentuali al tiro, allargando via via la forbice. Torniamo a casa con due punti importanti, ma come sempre torneremo in palestra a lavorare duro, perché sabato ci aspetta la partita più importante della stagione contro Alcamo”.

Sport Club Gravina – ASD Nuova Agatirno 58-79 
Sport Club Gravina: R. La Mantia, G. La Mantia 3, Crisafi 1, Spina 10, Duscio 3, Barbera 13, Santonocito 13, Ferrara 2, Livera 13, Alì, Magrì, All.: Marchesano.
ASD Nuova Agatirno: Pocius 17, Caula 11, Egwoh, Giorgio Galipò 21, Giancarlo Galipò, Triolo 17, Fazio 13, Ioppolo, Giacoponello, Carlo Stella. All.: Angori.

Commenta su Facebook

commenti