Sodini: “Voglio un approccio diverso. Dobbiamo rimetterci in carreggiata”

DioufDiouf lotta sotto canestro a Milano

All’Allianz Cloud è maturata la nona sconfitta nelle ultime dieci gare per l’Orlandina, che sta vivendo innegabilmente il momento più difficile della sua stagione. Coach Marco Sodini al termine della gara non cerca alibi ma anche a Milano le attenuanti non sono mancate: «Il processo che deve portarci alla fine della stagione regolare deve essere diverso, dobbiamo avere un tipo di approccio differente alle partite. Fare a meno di uno dei due americani (Johnson, ndc) fa la differenza. Abbiamo avuto un ottimo spirito, ho solo due “rimproveri” da fare ai ragazzi: il primo i 29 punti subiti nel primo quarto, il secondo è stato dopo aver preso un contropiede a 4’ dalla fine senza che nessuno tornasse in difesa. Questo non deve accadere, bisogna tornare anche se siamo stravolti e la partita è già indirizzata. Non credo però che si possa dir nulla oggi a loro per il loro impegno, sono ragazzi giovani che quando affrontano giocatori di esperienza come quelli dell’Urania fanno fatica a stargli dietro. Dobbiamo essere consapevoli e obiettivi: questi ragazzi vanno tutelati. Speriamo di rimetterci presto in carreggiata». 

Benevelli al tiro

Benevelli al tiro

Il dodicesimo successo stagionale permette all’Urania Milano di conquistare la quarta posizione in classifica. Il capitano ed ex di turno Andrea Benevelli ha commentato la gara giocata contro i siciliani: “È andata bene, otteniamo una vittoria importante contro una squadra che gioca un basket che poggia su alti ritmi che abbiano già sofferto nella gara d’andata. Non era facile imporsi, non abbiano fatto grandi sbavature e grazie ai due punti mettiamo dietro di noi in classifica diverse squadre. Pensiamo una gara per volta fino alla conclusione della prima parte di stagione Sapevamo che sarebbe stata una partita dura contro una squadra per proprio credo che va a mille all’ora. Sono rientrati nel punteggio dopo la nostra ottima partenza, noi abbiamo lavorato sempre di squadra per trovare la soluzione migliore in tutti i quarti.  Noi puntiamo molto sui giovani del nostro roster che alzano la qualità negli allenamenti. Si prendono responsabilità e ci danno fiducia in viste delle prossime gare”.