Da Silva: “Il rosso con il Catania? Errore dovuto alla grande voglia. Bisogna far punti dentro e fuori”

Da SilvaLa conclusione vincente del brasiliano Da Silva

L’espulsione nella gara con il Catania è stato un incidente di percorso. Gladestony Da Silva si candida adesso ad un finale di stagione da protagonista con il Messina che può contare sulla freschezza atletica e i colpi del brasiliano. Il pensiero dell’intervento che gli è costato il secondo giallo nel derby lo ha tormentato per un po’, ma il centrocampista, ex di quella sfida, ha superato presto la delusione per un match che si è chiuso con la rimonta degli etnei: “Quella contro il Catania era per me una partita importante e volevo fare tanto, dopo ho pensato che dovevo stare tranquillo. Quel fallo che ho commesso è uno sbaglio dovuto alla grande voglia di fare. So che si è trattato di un errore che ha pesato molto per la squadra e nella settimana successiva ho lavorato a testa bassa”.

Da Silva

L’espulsione rimediata da Da Silva nel derby

 Il gol decisivo contro il Catanzaro ha subito impreziosito la sua esperienza a Messina, cominciata proprio nell’ultimo giorno del mercato di gennaio. Scontato lo stop, Da Silva è tornato dal 1′ al “Pinto”, nella sfida pareggiata a reti bianche dai giallorossi. “Venivo da una serie di partite consecutive e star fuori non è stato bello. Dopo la squalifica sono rientrato a Caserta, dove abbiamo pareggiato conquistando un punto importante. In questo finale di campionato bisogna fare punti sia dentro che fuori casa. Io sto bene fisicamente e mentalmente, ma so che posso fare di più per la squadra. La mia posizione dal punto di vista tattico? Mi basta stare in mezzo al campo, non importa il ruolo preciso”.

Da Silva in conferenza stampa

Domenica c’è un delicato scontro salvezza: “Aspetto la prossima partita col Taranto – dice Da Silva – perché pensiamo gara dopo gara, interpretando ogni sfida nel migliore dei modi. Durante questa settimana abbiamo lavorato bene. Entreremo in campo con testa e cuore e cercheremo di vincere la partita anche per i nostri tifosi. La nuova società? Quando sono arrivato si è subito verificato il passaggio. Questo presidente e il direttore ci danno grande tranquillità. Noi dobbiamo solo pensare a fare un buon lavoro e questo è importante”.

Commenta su Facebook

commenti