Serie D – Prosegue oltre lo Stretto il periodo nero del Due Torri

Una formazione del Due Torri

Lontano, lontanissimo è il ricordo dello stato d’animo di euforia che si respirava in casa Due Torri lo scorso 3 Novembre quando la compagine pirainese s’imponeva sul Comprensorio Montalto al “Vasi”.

L'undici del Due Torri

L’undici del Due Torri

Era quello il decimo turno del Girone I della Serie D, domenica si giocava la ventunesima giornata che allo stadio Ravagnese opponeva i locali dell’Hinterreggio all’undici nebroideo che nel mentre aveva raccolto sette (ben cinque interni e quattro consecutivi all’ultima vittoria) pareggi e quattro sconfitte contando quella maturata oltre lo Stretto.

I reggini, infatti, s’impongono di stretta misura per 1-0 grazie alla rete siglata al 35′ da Gigliotti. Fallendo poi il possibile raddoppio dal dischetto degli undici metri con Aliperta grazie all’intervento dell’estremo Di Dio. Tra le note di cronaca spicca il debutto dell’attaccante Franzese e l’espulsione del centrocampista Treppiedi.

Nel prossimo turno, previsto dopo la sosta di una settimana, il Due Torri tornerà tra le mura amiche del proprio stadio con l’imperativo di tornare al successo ospitando il Noto.

L'estremo difensore pirainese Agostino Di Dio

L’estremo difensore pirainese Agostino Di Dio

Le dichiarazioni del dopo gara dei due tecnici:

FERRARO (allenatore Hinterreggio): “Una vittoria che fa molto bene alla classifica e al morale. Una gara ostica, al culmine di una settimana difficile dal punto di vista degli infortuni. Papasidero giocava da fermo e temevamo molto i calci piazzati: onore a lui per essere rimasto in campo. In qualche circostanza, siamo rimasti schiacciati e abbiamo dato coraggio a loro. Dovevamo chiuderla prima e potevamo farlo con il rigore, resta e sarà una stagione difficile. Risultati positivi dagli altri campi? Non dobbiamo farci condizionare da queste cose. Dobbiamo prepararci a combattere in ogni gara, sino all’ultima giornata. Potevamo recitare un altro ruolo in questo campionato, ma nonostante le tante difficoltà, stiamo valorizzando tanti giovani, come ad esempio Puntoriere che è davvero encomiabile. Mercato? Forse ci serve un giovane difensore centrale, per stare più tranquilli, per evitare situazioni come quella odierna Ora la sosta: «Cercheremo di far recuperare tutti gli infortunati, poi lavoreremo per cercare di essere una squadra sempre più organizzata. Ho un gruppo che mi piace, mi dà coraggio e motivazione a continuare su questa squadra. Il gruppo mi segue e condivide un’idea comune, quella di salvare la categoria”.

ALACQUA (Due Torri): “La mia squadra è stata sempre viva, anche con l’uomo in meno, bravo il nostro portiere a tenerci in vita e parare il rigore. Fa rabbia perdere una partita così, in cui ci sono state poche occasioni ambo le parti. Ad ogni modo, l’Hinterreggio resta una squadra importante e credo di aver visto una squadra che c’è, sopratutto visto che oggi c’erano sei calciatori assenti e alcuni di loro erano in condizioni precarie. Campo in pessime condizioni? Anche per loro poteva essere penalizzante e anche l’Hinterreggio aveva calciatori tecnici. Ma non guardo questi fattori. Preoccupato per la mancanza di vittorie? No, sono preoccupato se la squadra non la butta dentro o magari se non ci danno dei gol regolari, come accaduto domenica scorsa. Mi auguro che questa sosta possa aiutarci a recuperare qualche calciatore ed è difficile affrontare le grandi squadre con tantissimi ragazzi. Mentalmente, paghi troppo le assenze dei calciatori chiave“.

TABELLINO:

HINTERREGGIO-DUE TORRI 1-0

Marcatori: 35′ Gigliotti.

HINTERREGGIO: Parisi; Filidoro, Scoppetta, Papasidero, Paviglianiti; Forgione (86′ Lavrendi), Benincasa, Aliperta; Gigliotti (90′ Manganaro), Puntoriere M., Favasuli (64′ De Marco). Allenatore: Ferraro.

DUE TORRI: Di Dio; Tchotchoua, Zappalà (73′ Ancione), Librizzi, Fantino; Bica Badan (85′ Scolaro), Lo Nigro, Treppiedi; Franzese, Venuti, Gaglio (75′ Butera). Allenatore: Alacqua.

Arbitro: Miele di Torino.

Assistenti: Campanella-Burgi

Espulso: Treppiedi (DT) al 59′. Ammoniti: Favasuli, Forgione, Filidoro (H), Bica Badan, Lo Nigro (DT).

Note – Pomeriggio nuvoloso. Corner 4-4. Al 74′ Di Dio para rigore ad Aliperta. Recupero: 1’pt, 4′ st.

Commenta su Facebook

commenti