Serie D, in 19 per il ripescaggio. C’è il Sant’Agata, la parola ai revisori

I giocatori del Sant'Agata festeggiano insieme ai tifosi

Tempo scaduto per le domande di ripescaggio in Serie D. Alla scadenza dei termini hanno depositato istanza di ammissione a tavolino 19 formazioni in tutta Italia. C’è il Sant’Agata, che presenta la nuova stagione ed il tecnico Antonio Venuto. Ed il club tirrenico potrebbe rivelarsi l’unico ripescato nella composizione del prossimo girone I. Tra le predendenti per la quarta serie del 2018/19 c’è infatti la campana Agropoli, che ha però fatto la sua ultima apparizione nel girone H. Tutte le altre richieste insistono invece su altri raggruppamenti.

I nomi sono infatti di quelli di Alto Tavoliere San Severo, Anzio, Castelvetro, Correggese, Fabriano Cerreto, Grumellese, Jesina, Lumezzane, Montebelluna, Nuorese, Rignanese, Varese e Varesina – retrocesse dalla Serie D – e di Busto, Cannara, Classe e Villafranca – in corsa dall’Eccellenza -. Adesso ogni richiesta, con la documentazione allegata, sarà esaminata dalla Co.Vi.So.D. Il passaggio successivo sarà la diffusione di una graduatoria che alternerà squadre che hanno mancato la promozione dall’Eccellenza (dal 1° posto, per tutte le posizioni dispari) e formazioni retrocesse dalla Serie D (dal 2° posto, per tutte le posizioni pari). Solo allora, conteggiate le vacanze in organico, saranno operati i ripescaggi.

The following two tabs change content below.
Redazione Messina Sportiva

Redazione Messina Sportiva

Commenta su Facebook

commenti