Sant’Agata, Zingales: “Abbiamo dimostrato di valere tanto. Nessun traguardo è precluso”

Zingales in azione

Boris Zingales, il capitano del Sant’Agata, ha parlato al sito ufficiale del momento della squadra e dei prossimi impegni: “Penso che la classifica sia veritiera. Ritengo che ci manchi qualche punto e mi riferisco soprattutto al pari all’esordio con il Castelbuono. L’unico rammarico che ho è quello, perchè ricordo che in quella partita abbiamo sciupato molto, compreso un calcio di rigore, ed allo scadere del recupero siamo stati beffati. Per il resto la classifica rispecchia i valori fin qui espressi, con la corazzata Licata a guidare e Canicattì, noi e le altre ad inseguire”.

Boris Zingales

“Il Sant’Agata è una buonissima squadra – ha proseguito Zingales – che ha dimostrato sul campo di valere tanto e lo testimonia il fatto che siamo ancora imbattuti. Questo però non vuol dire che abbiamo l’assillo di dover assolutamente vincere il campionato. Come abbiamo sempre fatto cercheremo di trarre il massimo da ogni partita ed alla fine vedremo quello che sarà il risultato conseguito. Insomma, non ci precludiamo nessun traguardo, ma pensiamo gara dopo gara visto che questo campionato nasconde tantissime insidie”.

Quanto ha pesato giocare fuori e cosa potrebbe cambiare con il ritorno al “Fresina”? Ho avuto la fortuna di giocarci diversi anni e posso dire che il fattore “campo” incide eccome. Non vedo l’ora di tornare a “casa” perchè sicuramente per noi sarà un grande vantaggio. A livello logistico non mancano assolutamente i problemi, basti pensare che ci alleniamo a Capo d’Orlando e poi giochiamo a Gliaca di Piraino. Le difficoltà quindi sono palesi, ma nonostante tutto ritengo che questo gruppo il tecnico e la società stiano facendo cose importanti”.

Domenica arriva la Parmonval. Quali le insidie che nasconde questo match? “La Parmonval è una squadra in salute, arriva a questo appuntamento da un trend di risultati importanti. E’ una partita da prendere con le pinze, ma allo stesso tempo da vincere a tutti i costi. Le insidie sono tante, ma noi dobbiamo essere bravi ad affrontarla con la giusta determinazione e cattiveria agonistica per dare continuità ai nostri risultati”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti