Sant’Agata, Isgrò: “Meritavamo la vittoria a Biancavilla. Gol? Posso farne molti”

Davide LeoDavide Leo in marcatura su Isgrò (foto Marco Guerrera)

Il Sant’Agata prosegue la sua corsa in direzione Serie D, Città di Messina e Coppa Italia permettendo. La formazione di mister Bellinvia, nell’ultimo turno, ha infatti tenuto intatte le proprie ambizioni imponendo un pari a reti bianche alla corazzata Biancavilla, seconda in classifica in coppia coi biancazzurri, a -6 dalla capolista.

Antonio Isgrò rimedia un cartellino rosso (foto La Marca)

Antonio Isgrò rimedia un cartellino rosso (foto La Marca)

Antonio Isgrò, miglior marcatore della squadra tirrenica, con 8 gol, ha commentato così la sfida disputata gialloblù: ”Contro il Biancavilla abbiamo giocato una partita perfetta, purtroppo per noi però c’è mancato solo il gol. Dall’altra parte – racconta – abbiamo visto una squadra che negli ultimi dieci minuti ha giocato per tenere il pareggio. Abbiamo attaccato molto e volevamo questa vittoria a tutti i costi, quindi credo meritassimo davvero i tre punti. Loro hanno avuto delle rare occasioni da gol ed in un’occasione hanno colpito un palo, ma anche noi abbiamo preso un palo ma siamo andati vicini alla rete più volte rispetto al Biancavilla. Abbiamo perso due punti che avrebbero reso tutto più facile da qui fino alla fine del campionato, ma sappiamo che possiamo giocarcela fino in fondo’.

L’attaccante dei tirrenici si è successivamente soffermato sul prossimo impegno in campionato del Sant’Agata che, sabato prossimo, ospiterà il Pistunina:E’ una formazione che, gradualmente, sta ingranando la marcia per salvarsi in tutta tranquillità. Faremo di tutto – commenta – tranne che sottovalutare questa partita. che sarà molto difficile. Queste sono le gare che devi preparare bene anche se secondo me, indipendentemente dalla classifica, ogni partita deve essere preparata al meglio. Sta a te approcciare la gara in maniera giusta mettendola sul binario giusto”.

La formazione del Sant’Agata

Isgrò ha anche detto la sua riguardo la finale di Coppa Italia, che il Sant’Agata disputerà il 31 gennaio contro il Licata: ”La differenza in una partita del genere la fanno la voglia, la grinta che metti in campo per ottenere il risultato sperato. Vincere la Coppa Italia sarebbe una grande soddisfazione per noi, oltre che l’occasione di giocarci la Serie D nel tabellone nazionale. Chi metterà più cuore secondo me la spunterà anche se bisogna sempre considerare che un pizzico di fortuna ci vuole in ogni gara’‘.

L’ex Igea Virtus ha espresso il suo parere riguardo la favorita alla vittoria finale del girone: ‘‘Sinceramente noi ci crediamo ancora perchè mancano dodici gare al termine del campionato. Trentasei punti sono parecchi e credo che potremmo raccogliere un bel bottino per sperare fino alla fine. Dobbiamo giocare ancora diversi scontri diretti, tra cui appunto quello con il Città di Messina, che giocheremo alla penultima giornata. Possiamo ancora credere in questo sogno, nulla ancora è deciso. Stiamo facendo sacrifici a 360° ed è per questo che dobbiamo arrivare fino in fondo. I miei gol? Spero che a fine campionato il mio numero di gol sarà superiore. Faccio fare parecchi gol ai miei compagni ma ogni anno arrivo a stento alla doppia cifra. Se arriverò a 16? Posso arrivarci e lo spero, non per me ma per il Sant’Agata”.

The following two tabs change content below.
Filippo D'Angelo

Filippo D'Angelo

Passione sfrenata per il calcio ed il giornalismo. Sogna di diventare telecronista sportivo e nel frattempo è voce di un programma radio e firma di più testate online

Commenta su Facebook

commenti