Sant’Agata, Giampà: “Dimenticare l’inizio positivo, evitare cali nel finale”

Sant'AgataIl difensore del Sant'Agata Simone Brugaletta (foto Ambra Romano)

Il Sant’Agata è reduce da tre sconfitte consecutive. Il tecnico Domenico Giampà si attende una reazione: “Dobbiamo fare risultato. Può arrivare soltanto attraverso le prestazioni e la concentrazione, perché abbiamo subito troppi gol nei finali di gara. Dobbiamo dimenticare l’inizio positivo. Abbiamo vinto tre gare in trasferta ma in casa meritavamo di più. A Portici sarà una battaglia in uno scontro diretto. Anche loro vogliono sbloccarsi. Conosco bene Elefante, Romano e Manfrellotti, ex Messina e Acireale, con me a Roccella. Avremo tre gare in sette giorni, in cui potremo ruotare vari calciatori. Ovviamente non ci sarà Iania, di cui non conosciamo ancora i tempi di recupero”.

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Ideatore di MessinaSportiva nel 2005, per tredici anni - dal 2002 al 2014 - ha lavorato nelle emittenti private TeleVip e Tremedia. Vanta alcune esperienze nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria"). Dal 2016 è tutor presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma