S. Filippo, Cocuzza: “A noi l’oscar della sfortuna. A dicembre valuteremo operazioni di mercato”

CocuzzaCocuzza San Filippo del Mela

Il Cocuzza San Filippo del Mela nella stagione che celebra i 70 anni di attività è partito con ambizioni e voglia di ben figurare, magari collocandosi tra le posizioni di prima fascia del torneo. La sfortuna in questo inizio ha sicuramente rallentato il percorso in serie C Silver con il serio infortunio che alla seconda giornata ha privato la squadra dell’estro del lituano Knyza (poteva essere tra le rivelzioni del girone) unite a tante peripezie che non hanno mai permesso a coach Li Vecchi di schierare la migliore squadra possibile.
Il patron Cocuzza e tutta la dirigenza filippese guardano però avanti, riavvolgendo il nastro di questo primo mese e mezzo di stagione regolare.

Cocuzza

Il presidente Cocuzza insieme ai dirigenti (foto Archivio Filippese)

“Dopo due partite chiuse a 19 punti di media, contribuendo a fermare l’avanzata dell’ottima Ragusa, Paulius (Knyza, ndc) si è procurato la rottura del tendine d’Achille, mettendo praticamente fine alla sua stagione già alla seconda gara. A Giarre avremmo potuto vincere ma non schieravamo l’altro ragazzo baltico Polekauskas mentre solo con l’Orsa Barcellona sono rientrati i vari Scilipoti, Cassisi e Spanò. In più il totem Costantino in questo inizio di stagione è stato lontano dall’Italia per via di impegni personali ma adesso potremo recuperare tutti gli effettivi. Non era semplice superare un inizio con cinque gare fuori e solo tre in casa, fra l’altro con ottime compagini. Dobbiamo ancora stringere i denti per affrontare le sfide esterne di Messina e Palermo, poi il calendario ci darà una tregua”.

La società non sta a guardare, la squadra ha tante potenzialità e solo tra un mese si stilerà un primo bilancio.
“E’ chiaro che si punta sempre al meglio, dopo questo mese ed in vista di impegni meno probanti stileremo tutti insieme un primo ruolino di marcia alla luce della posizione di classifica. Sappiamo che per Knyza difficilmente si potrà schiudere il ritorno in campo in questa stagione considerati i tempi della riabilitazione e che già a marzo la regular season si concluderà. Con i nostri consulenti potremmo operare un cambio dello straniero, anche se il rammarico è grande perchè su Knyza che proveniva dalla A2 del suo Paese la società ha compiuto uno sforzo notevole. Abbiamo però un solo tesseramento aggiuntivo nel settore over avendo tesserato Scilipoti all’ultimo momento mentre nel settore under non abbiamo vincoli ma qui la ricerca per le nostre esigenze non è facile”.

Sguardo anche al derby di domenica al PalaTracuzzi di Messina.
“La Basket School è una compagine in salute che gioca un’ottima pallacanestro, spero che si assista ad un bella festa di pubblico e di sport anche perchè la gara si giocherà regolarmente nell’impianto peloritano. E’ una gara difficile ma non abbiamo pressioni, un’altra tappa di crescita per noi. Soltanto dopo inizieremo le nostre valutazioni”.

Commenta su Facebook

commenti