S. Leo: “La mia rete più importante”. Furnari: “Lavoriamo tanto sulle palle inattive”

Salvatore Leo, difensore del Città di Messina

L’1-1 con lo Scordia ha comunque consentito al Città di Messina di compiere un altro passo fondamentale verso la promozione in D. A firmare il pari è stato Salvatore Leo, difensore sempre più con il vizio del gol: “E’ stata una rete importante, la mia quinta stagionale, per fortuna è arrivata e ci ha consentito di conquistare un punto d’oro per la classifica. Nel primo tempo non siamo entrati in campo con la cattiveria e la determinazione che abbiamo di solito. A causa di un errore nostro abbiamo subito un gol evitabile, ma nel secondo tempo siamo entrati in campo con un piglio diverso, non abbiamo subito nulla e siamo riusciti a trovare l’1-1. Il calendario? All’inizio abbiamo affrontato squadre più abbordabili, adesso avremo le sfide con le big, ma se ripeteremo il filotto dell’andata potremo raggiungere un grande traguardo. Nel prossimo turno affronteremo il Biancavilla e sarà una partita tosta, nella quale dovremo lottare su ogni pallone”. 

Città di Messina

La soddisfazione di Damiano Lo Giudice e mister Furnari

Questa l’analisi del tecnico Giuseppe Furnari: “Nel primo tempo eravamo ben messi in campo, ma su una loro azione davvero pregevole abbiamo preso gol e ci siamo un po’ disuniti. Nel secondo tempo abbiamo riorganizzato le idee, aggredendoli subito, colpendoli sugli esterni e trovando l’1-1. Abbiamo poi continuato a spingere per cercare una vittoria che non sarebbe stata uno scandalo. Le palle inattive sono la nostra forza, lavoriamo molto in settimana e ogni tanto riusciamo a raccogliere i frutti”.

Il +9 sul secondo posto a cinque gare dalla fine è un vantaggio considerevole, ma Furnari non abbassa la guardia: “Abbiamo guadagnato un punto, ma è tornato a -9 anche il Sant’Agata che calendario alla mano ha un cammino agevole. La sconfitta del Biancavilla? Il Paternò in casa si fa rispettare, ma noi abbiamo pensato soltanto alla nostra gara e sappiamo anche l’importanza della prossima partita, dei due derby con Pistunina e Camaro e della sfida con il Sant’Agata”.

Autori

+ posts

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma

The following two tabs change content below.

Francesco Straface

Direttore di MessinaSportiva, che ha fondato nel 2005. Ha lavorato nelle tv private messinesi TeleVip e Tremedia per 13 anni, nella carta stampata ("Il Dubbio" e il "Quotidiano di Calabria") e per 6 anni presso la Scuola di Giornalismo della Lumsa di Roma