Il Rometta firma l’impresa e rimanda a casa battuto il Siracusa

Rometta-Siracusa 1-0

Bella impresa del Rometta, la formazione messinese rimanda a casa battuto il Siracusa, secondo in classifica, al termine di una prestazione da incorniciare. Alla vigilia in pochi avrebbero pronosticato un simile epilogo, soprattutto per la differenza tecnica fra le due formazioni, invece i ragazzi allenati da Guido De Maria sono stati capaci di ottenere un successo prestigioso che li ripaga delle tante amarezze accumulate in questa stagione. Sbloccato il risultato, i rosso blu si sono difesi con ordine, amministrando il vantaggio e limitando, di fatto, le fonti di gioco avversarie. La squadra di Pippo Strano, che non si aspettava un avversario così caparbio, è parsa meno efficace del solito e i suoi attaccanti nono sono riusciti a scardinare la difesa romettese.

Santino Biondo, attaccante del Rometta

Santino Biondo, autore del gol decisivo.

La prima insidia del match la porta il Siracusa, Lombardo serve Garrasi, ma la sua conclusione è imprecisa. La risposta locale non si fa attendere, Ricciardo si libera bene ma perde l’attimo propizio per andare alla conclusione. Al 18′ ancora minacciosi gli aretusei, Carbonaro dopo un’azione personale conclude ma non inquadra lo specchio della porta difesa da Fazio. Due minuti dopo il Rometta sblocca la gara. Bella apertura di Pier Paolo Ricciardo per Santino Biondo, stoicamente in campo fino alla fine nonostante i guai fisici che lo affliggono da giorni. L’attaccante rosso blu controlla la sfera, entra in area e fulmina Farò con una potente bordata: 1-0. Al 25′ punizione da una ventina di metri calciata da Giovanni Arena, la palla si perde alta sopra la traversa. Al 36′ il Siracusa va vicino al pareggio, su un insidioso traversone di Lombardo dalla destra, velo di Frittitta e tiro a botta sicura di Visone, respinto col corpo da Ivan Cordima. Allo scadere della prima frazione, Visone dal settore sinistro serve in area per Frittitta la sua girata s’infrange sul palo, poi la sfera è preda di Fazio.

In apertura di ripresa si vede subito il Rometta in area avversaria con la deviazione di testa di Ricciardo è debole, facilmente controllata da Farò. Al 54′ gli ospiti ci provano, ma con poca convinzione, dalla distanza con Carbonaro: Fazio blocca in due tempi. Al 59′ ancora Siracusa in pressione. Cross di Visone per Garrasi che sul filo dell’out rimette per la battuta del neo entrato Petrullo ma Fazio si fa trovare pronto alla parata. Il giovane portiere locale si ripete al 70′  con una strepitosa respinta su tiro di Frittitta da posizione ravvicinata. Al 73′ calcio d’angolo di Figura ma il colpo di testa sul primo palo di Visone risulta fuori misura. L’ultima occasione per impattare il match, il Siracusa la sciupa a due minuti dalla conclusione. Servizio al bacio di Matinella per Carbonaro che di testa non centra la porta, spedendo la palla di poco a lato.

Guido De Maria (Rometta)

Guido De Maria, allenatore del Rometta

Al triplice fischio giunge la meritata festa per il piccolo Rometta, che si guadagna la gioia di aver battuto una grande del calcio siciliano, un buon viatico questo in vista del play out da giocare con la stessa intensità e la caparbietà mostrata contro gli aretusei al “Filari”.

Tabellino:

Rometta – Siracusa  1  – 0

Marcatore: 20′ Biondo

Rometta: Fazio, Sofia, Di Bella, Riga R., Cordima, Manmana, Ricciardo, Calafati (85′ Scipilliti), Biondo, Arena G., D’ Angelo (91′ Assane). Allenatore: Guido De Maria

Siracusa: Farò (74′ Russo), Lombardo, Liistro (56′ Petrullo), Matinella, Diop, Visone, Garrasi, Figura (74′ Calabrese), Frittitta, Carbonaro, Bufalino: Allenatore: Pippo Strano

Arbitro: Lorenzo Mazzarà di Palermo – Assistenti: Pernicone di Catania e Zarcone di Palermo

Note: Recupero: 4′ e 4′. Ammoniti: Sofia e Di Bella per il Rometta, Visone, Garrasi e Carbonaro per il Siracusa. Espulso al 90′ Di Bella per doppia ammonizione.

 

Commenta su Facebook

commenti