Ritorno in D amaro: Sant’Agata tre volte in vantaggio ma vince il Biancavilla

BiancavillaBiancavilla e Sant'Agata in mezzo al campo

Tanto rammarico. E’ questo il sentimento che rimane al Città di Sant’Agata che, al termine del match contro il Biancavilla che ha regalato gol e spettacolo, torna a casa con zero punti. Palle inattive fatali ai biancoazzurri: tre dei quattro gol locali sono arrivati infatti sugli sviluppi di calci piazzati.

Giorgio Cicirello

Giorgio Cicirello, al quinto anno nel Sant’Agata, si è presentato con una doppietta

Passando alla cronaca, al 14′ gol da cineteca di Cicirello, che al volo da venti metri insacca sotto l’incrocio. Passano però appena due minuti e Viglianisi sugli sviluppi di un corner di testa fa 1-1. Al 22′ Cicirello su rigore riporta in vantaggio il Sant’Agata. Poco dopo, al 31′, il Biancavilla riacciuffa il pari con Randis che dopo una punizione respinta dal palo deposita la sfera in rete. Prima del riposo magistrale ripartenza della squadra di Ferrara conclusa con un drop al volo di Perkovic che sigla il terzo vantaggio di giornata.

Ad inizio ripresa i padroni di casa pervengono al pari, ancora grazie a Randis che riprende una palla respinta dal palo. La rete che decide la partita arriva al 77′ con il neo-acquisto Rabbeni, che di testa tramuta in gol l’ennesima palla inattiva. Non mancano gli alibi per la formazione ospite, che tornava nella categoria dopo 29 anni: pesavano infatti le squalifiche di Costa, Franchina e Biondo.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva