Risorge il Roccella, altro ko per l’Igea Virtus. In rimonta i calabresi fanno 3-1

Il Roccella si impone nel secondo tempo. Finisce 3-1

Turno pre-pasquale negativo per l’Igea Virtus che si ferma allo stadio “Muscolo”: il 3-1 finale premia un Roccella obbligata a vincere da una classifica complicatissima per l’accesso play-out. E spicca una novità nell’undici di mister Raffaele, con Gatto al posto di Giovanni Biondo: dunque Ingrassia tra i pali, Sarcone, Fontana, Ferrante e Santamaria in difesa, Gatto, Pitarresi e Biondi in mezzo, Kosovan, Santo Biondo e Kacorri in attacco.

Vincono gli uomini di Mimmo Giampà, verosimilmente diretti ai play-out

Parte bene il Roccella e, al 3′, Tassone, su cross basso di Catalano, colpisce la base del palo, ma l’Igea Virtus replica al 5′ con Gatto che manda in profondità Biondo, chiuso in uscita da Scuffia, che para in due tempi. I giallorossi cercano di prendere campo, ci provano con Kosovan e Biondo, ma le loro conclusioni centrali sono controllate dal portiere, mentre i calabresi si fanno vedere al 23′ con un destro ravvicinato di Tassone, che spara alto. Cinque minuti dopo ecco il vantaggio ospite: Kosovan difende bene palla e appoggia al limite a Gatto che, in corsa, batte Scuffia con un potente e angolato destro. Il Roccella stenta e l’Igea Virtus controlla concedendo solo un destro da fuori a Malerba che finisce alto. Al 43′, però, gli amaranto pareggiano con Plescia che riceve al limite e, di destro, supera Ingrassia. Immediata la risposta ospite con Santo Biondo, che controlla un traversone da destra e conclude al volo, ma la parata di Scuffia chiude la prima frazione.

Una fase di Roccella-Igea Virtus

I tentativi di Pitarresi (tiro respinto al 50′) e Catalano (conclusione fuori al 51′) aprono un secondo tempo dai ritmi poco elevati, ma è la squadra amaranto, al 62′, a operare il sorpasso ancora con Plescia che, di testa, manda in rete il cross di Malerba. L’Igea Virtus di mister Raffaele, che manda in campo anche Merkaj, Fioretti e il neo acquisto Ventre, reagisce due minuti dopo con un sinistro ravvicinato, sugli sviluppi di una punizione, di Fontana che manda alto. La squadra barcellonese insiste e cerca di aumentare la pressione offensiva, ma al 77′ è di nuovo il Roccella ad andare a segno con Surace che, a centro area, insacca su assist di Faella. Sul 3-1 l’Igea si getta in avanti e, all’84, ha l’occasione per riaprire il match: la difesa locale respinge male il tiro di Ventre, si avventa Merkaj ma, in area piccola, Scuffia si supera e devia. Al 90′, su punizione di Gatto, ancora Fontana, di testa, costringe il portiere ad alzare in corner e, un minuto dopo, lo stesso Scuffia devia il potente diagonale di Merkaj, sancendo così il successo del Roccella.
Pitarresi e compagni si fermano dopo due risultati positivi e, dopo la sosta per Pasqua, prepareranno la sfida contro l’Ercolanese, in programma domenica 8 aprile al “D’Alcontres-Barone”.

Roccella-Igea Virtus 3-1
Marcatori: 28′ Gatto (IV), 43′ e 17′ st Plescia (R), 32′ st Surace (R)

Roccella: Scuffia, Cordova, Malerba, Dicuonzo, Faiello, Plescia (43′ st Giorgi), Catalano (27′ st Faella), Tassone (27′ st Gattabria), Voltasio (36′ st Fiacco), Chiochia, Filippone (22′ st Surace). A disp.: Jusufi, Strumbo, Mininzio, Riitano. All.: Giampà
Igea Virtus: Ingrassia, Fontana, Ferrante, Sarcone, Pitarresi (28′ st Ventre), Santamaria, Gatto, Biondi (40′ st Presti), Kacorri, Kosovan (11′ st Fioretti), Biondo S.. (3′ st Merkaj). A disp.: D’Amico, Cinquegrana, Longo, Messina, D’Antonio. All.: Raffaele
Arbitro: Panettella di Bari
Assistenti: Facchini di Parma e Repetto di Bolzano
Ammoniti: Biondo S. (IV), Gattabria (R)

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com