Riscatto per il Sant’Agata, Paternò campione d’inverno. Vince anche il Giarre

Pasquale FerraraIl Sant'AGata guidato da Pasquale Ferrara ha agganciato il secondo posto in classifica

Con l’ennesima schiacciante vittoria il Paternò si è congedato per il 2019, laurendosi campione d’inverno del girone B. La compagine etnea nel quattordicesimo turno ha fatto registrare l’undicesima vittoria stagionale, superando con quattro reti il Rosolini, che ha mantenuto il secondo gradino del podio nonostante il ko subito. Gli uomini di Catalano hanno sfruttato subito l’inerzia del match, sbloccando il risultato al 7′ con Scapellato e allungando poco dopo con Privitera.

Paternò

Il Paternò è la capolista solitaria del girone B (foto Giovanni Isolino)

Sul finire di primo tempo è arrivata anche la terza marcatura, firmata da La Piana, mentre poco dopo il fischio d’inizio della ripresa è stato Baglione a chiudere definitivamente l’incontro con il gol del definitivo 4-0. Approfitta del passo falso degli amaranto il Giarre, adesso distante una sola lunghezza dal secondo posto. La formazione gialloblu si è infatti imposta sul campo dello Sporting Pedara, beffato soltanto al 93′ dal decisivo colpo di testa di Spampinato, che ha permesso ai suoi di centrare l’ottava vittoria stagionale. Riprende quota anche il Sant’Agata, che si è aggiudicato lo scontro diretto disputato contro il Santa Croce.

Sant'Agata

Il Sant’Agata si è aggiudicato lo scontro diretto giocato con il Santa Croce

Al “Kennedy” i padroni di casa, nonostante l’inferiorità numerica, hanno sbloccato il risultato con Leone, bravo nel trasformare un calcio di rigore subito dopo l’inizio del secondo tempo. Il pareggio dei biancazzurri è stato invece opera di Franchina che, sfruttato un rimpallo e una deviazione, ha riportato il punteggio in parità. A tempo quasi scaduto è infine arrivata la beffa per il Santa Croce, punito dalla bella conclusione di Arena che ha rilanciato il Sant’Agata e scacciato gli ultimi due scivoloni patiti contro Mascalucia e Paternò.

Vittoria anche per il Palazzolo, che rimane sulla scia delle inseguitrici grazie al nono risultato utile consecutivo conquistato ai danni del Gela. Allo Scrofani-Salustro i gialloverdi hanno aperto subito le marcature con D’Amico, raddoppiando al 24′ con Diallo, il cui tap-in dentro l’area non ha lasciato scampo all’estremo difensore avversario. Il definitivo 3-0 è stato invece opera di Bonfiglio, che al 49′ del secondo tempo ha prima raccolto un cross alto e poi battuto il portiere con uno straordinario pallonetto dalla lunga distanza.

Giarre

Il Giarre ha beffato lo Sporting Pedara con una rete nel finale

Nelle zone basse della classifica da registrare il successo esterno del Carlentini, che con due reti ha superato l’Enna, ancora bloccato in zona play-out. I biancazzurri hanno conquistato la seconda vittoria consecutiva grazie alle marcature di Cunsolo e Saccullo, utili per allontanare ancor di più le inseguitrici alla salvezza. Tra queste figura anche l’Acicatena, che ha fatto scorta di punti e con quattro reti ha punito l’Atletico Catania, ancora sul fondo della griglia con un solo punto conquistato. Rinviata infine a mercoledì 18 dicembre Mascalucia-Ragusa causa problemi all’impianto di illuminazione, che non hanno permesso il corretto svolgimento del match.

I risultati della 14^ giornata. 
Atletico Catania-Acicatena: 0-4
Enna-Carlentini: 0-2
Santa Croce-Sant’Agata: 1-2
Palazzolo-Gela: 3-0
Sporting Pedara-Giarre: 0-1
Paternò-Rosolini: 4-0
Mascalucia-Ragusa (rinviata a mercoledì 18 dicembre)
Riposa: Real Siracusa Belvedere

La classifica aggiornata: Paternò 36; Rosolini 28; Giarre e Sant’Agata 27; Palazzolo 26; Ragusa* 25; Santa Croce 23; Mascalucia* 20; Real Siracusa Belvedere 17; Carlentini 14; Acicatena e Sporting Pedara 10; Enna 9; Gela (-1) 2; Atletico Catania 1    * una gara in meno

Il prossimo turno (22 dicembre).
Ragusa-Santa Croce (sabato 21 dicembre)
Acicatena-Real Siracusa Belvedere
Carlentini-Sporting Pedara
Rosolini-Mascalucia San Pio X
Sant’Agata-Enna
Gela-Atletico Catania
Giarre-Palazzolo
Riposa: Paternò

The following two tabs change content below.
Filippo D'Angelo

Filippo D'Angelo

Passione sfrenata per il calcio ed il giornalismo. Sogna di diventare telecronista sportivo e nel frattempo è voce di un programma radio e firma di più testate online

Commenta su Facebook

commenti

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva