Rinviato a data da destinarsi il Consiglio Federale in programma il 23 marzo

Gabriele GravinaGabriele Gravina, presidente della Figc, durante la riunione del Consiglio Nazionale del Coni (foto Ansa)

Rinviato a data da destinarsi il Consiglio Federale in programma il 23 marzo. Lo ufficializza la Figc in un breve comunicato. In vista della riunione promossa martedì dalla Uefa con tutte le 55 Federazioni europee ed i principali stakeholders, nella quale trovare soluzioni per ridisegnare il calendario del calcio europeo vista l’emergenza Covid-19, il Presidente federale Gabriele Gravina in collegamento con il Tg SportMediaset XXL ha anticipato la posizione della Federcalcio: “Proporremo alla UEFA di soprassedere alla disputa dell’Europeo per portare a termine i campionati: riteniamo che sia più giusto e più corretto dare l’esatta definizione a tanti sacrifici, impegni, investimenti portati avanti dalle nostre società”. Gravina si è poi soffermato sull’ipotesi portata avanti per concludere i campionati di calcio. “Noi abbiamo ipotizzato una deadline al 30 giugno – ha osservato poi il presidente della FIGC – ma non escluderei neppure la possibilità di avere una leggera proroga con l’adozione di provvedimenti urgenti sia sotto il profilo sportivo che governativo. Dobbiamo lavorare su questa ipotesi di calendario, senza dimenticare che oltre alla Serie A abbiamo altri campionati che devono avere la loro definizione. E non dobbiamo trascurare l’idea del completamento delle competizioni internazionali, Champions ed Europa League”.

Commenta su Facebook

commenti

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva