Rescifina Messina alla ricerca di maggiore continuità. Netta sconfitta a Castellammare del Golfo

Azione di gioco
Anna Caliendo (Castellammare)

Anna Caliendo (Castellammare), autrice di 26 punti

Sul campo della Nova Basket matura il primo dispiacere stagionale per la Rescifina Messina che fa da contraltare alla precedente vittoria casalinga ottenuta ai danni della Rainbow Catania. La compagine trapanese allenata da coach D’Anna, dopo essere stata sconfitta la scorsa settimana dal San Matteo Messina, si riscatta contro le “cugine” della Polisportiva Rescifina allenate da Lilia Malaja. Eppure le premesse non erano delle migliori considerato che il roster delle locali non era al completo, a causa delle assenze per squalifica di Vaccaro, che rientrerà la prossima settimana e di Marcella Lo Porto, fuori sede per impegni personali, ma ritrova rispetto a sette giorni prima la classe di Gattini. Lo starting five è così composto da Caliendo, Fazio, Gattini, Laudicina e Lentini. Coach Malaja risponde con un quintetto “leggero”, formato dal nuovo acquisto Derkaoui in cabina di regia, Marchese e Vento esterne, Barlassina da numero quattro e De Benedictis unica lunga.
L’avvio è tutto di marca messinese, un perentorio 6 a 0 che costringe subito coach D’Anna a chiamare il primo time out della serata.

Silvia Gambino (Rescifina Messina)

Silvia Gambino (Rescifina Messina)

La reazione delle locali è veemente, trascinate da una scatenata Caliendo (21 punti solo nei primi due quarti), le locali dapprima portano in parità il match per poi allungare con un parziale di 20 a 5 che chiude il primo tempino con Castellammare che sfiora il primo vantaggio in doppia cifra (20-11 al 10’). Nel secondo quarto la musica non cambia, il trio Caliendo–Fazio–Gattini (ben 64 punti in tre) riesce a contrastare efficacemente la difesa zone press delle messinesi, mentre Lentini domina sotto canestro; si arriva così all’intervallo lungo con Castellammare sopra di 13 lunghezze (38-25). La Rescifina Messina non è fortunata e deve registrare il piccolo infortunio occorso alla lunga Marcella Barlassina, che la esclude dalla gara, oltre ai problemi di falli di Silvia Gambino che limitano ulteriormente le rotazioni a diposizione di coach Malaja.
Nella ripresa la Nova riparte da dove aveva terminato il primo tempo, ovvero da un gioco corale che produce ottime giocate offensive e da un’attenta difesa, con le sole Marchese (12 punti) e De Benedictis (10) che provano a ricucire lo strappo, ma le locali non si lasciano intimorire dal pressing avversario e chiudono il terzo quarto con un più venti che lascia ben poche speranze alle messinesi.

Azione di gioco

Azione di gioco

L’ultimo tempino diventa di pura gestione del risultato, ci prova il pivot Ripellino a riavvicinare le sue, ma la Rescifina non scende mai sotto le quindici lunghezze di svantaggio; la gara termina 75 a 57 a favore della Nova, che festeggia i primi due punti in carniere nel torneo di serie B Femminile. La Rescifina dal canto suo proverà a dimenticare in fretta questo scivolone preparando nel migliore dei modi il terzo impegno stagionale in programma sabato 23 novembre alle ore 17 al PalaTracuzzi contro la Stella Palermo, squadra ancora ferma al palo dopo ottanta minuti di gioco.

Lotta a rimbalzo

Lotta a rimbalzo

Nova Basket Castellammare Del Golfo – Rescifina Messina  75–57
Parziali: 20–11, 38–25, 60–40, 75–57
Castellammare: Laudicina 1, Caliendo 26, Rappa V., Ganci, Fazio 18, Lentini 8, Calabretta 4, Gattini 18. All: Maura D’anna
Rescifina Messina: Scionti 1, Gambino 10, Marchese 12, Barlassina, Vento 6 Ripellino 15, Derkaoui 3, Russo, De Benedictis 10 Spadaro, Romeo, Non Entrata: Davì All: Lilia Malaja
Arbitri: Barbera Di Trapani e Vilardi Di Alcamo

La classifica dopo due giornate:
San Matteo Messina 4 punti; Rainbow Catania, Lazur Catania, Nova BAsket, Rescifina Messina 2; Stella Palermo 0.

Commenta su Facebook

commenti