Spettacolo nello Stretto con la regata nazionale della classe ”Sunfish”

Cannistrà, De Francesco, Di Sarcina, Seguenza e Dolfin

Si è svolta a Messina la regata nazionale della classe ”Sunfish” ultima tappa valida anche come prova della Coppa Italia, organizzata dal Circolo del Tennis e della Vela di Messina e dall’ Associazione Motonautica e Velica Peloritana.

Ivan Mazzeo

Ivan Mazzeo

Alla splendida manifestazione hanno preso parte cinque circoli di Messina. Oltre al CTV anche la Lega Navale Italiana, Vela mare 83, NCTV Milazzo e Canottieri Thalatta. Dalla Toscana hanno preso parte alla regata i Canottieri Orbetello ed il CV Castiglione della Pescaia. Ventuno i concorrenti presenti sulla linea  di partenza che si sono sfidati per conquistare i gradini più alti del podio. Le quattro le prove disputate sono state condizionate da una corrente discendente molta sostenuta, e da un vento discontinuo incostante che oscillava per intensità e direzione. Gli equipaggi hanno dovuto cosi, per tutte le prove, risalire la corrente effettuando il bordo a terra, insidioso per gli scogli presenti, ma molto spettacolare per le continue virate e incroci che sono stati effettuati sotto costa e a pochi metri dagli sguardi dei bagnanti. La regata è stata combattuta  fino all’ultima prova  registrandosi continui cambiamenti di classifica.

Alla fine ha avuto la meglio il ventenne  Luca Arcovito che ha diviso il podio con Antonino Aneri, il veterano della classe e Ivan Mazzeo , campione italiano 2013, che hanno superato i bravi Antonio LiottaEugenio ArcovitoLuigi De Luca e Geraldo Crisanti. Competeva per il podio Luca Seguenza campione italiano assoluto in carica che però ha chiuso al quinto posto ricevendo comunque il titolo juniores e vincendo anche la Coppa Italia per effetto del punteggio raccolto in tutte le regate nazionali. Il titolo master è andato al toscano Stefano Ferro.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti