Rally Event 2018: Giuseppe Nucita cerca il poker contro Angelucci, Rizzo e La Torre

Nucita, vincetore delle ultime tre edizioni del Rally Event

Si corre nel week end con 52 equipaggi la 12° edizione della gara Santateresina – Nucita sarà al via con una Fiesta R5 con ancora a fianco Maurizio Messina – La Porsche 911 di Di Lorenzo favorita tra le Autostoriche.

Un sorridente Giuseppe Nucita 

Sciogliendo gli ultimi dubbi, Giuseppe Nucita ha confermato la propria presenza anche alla 12a edizione del Rally Event, quarta prova del Trofeo Rally Sicilia, della quale ha vinto le ultime tre edizioni. Il pilota di casa sarà nuovamente alla guida di una Ford Fiesta R5 ed avrà a suo fianco Maurizio Messina, col quale si è imposto lo scorso anno. Sabato sera i portacolori della Scuderia Phoenix apriranno le partenze da piazza Antonio Stracuzzi a Santa Teresa Riva e saranno seguiti dalla Skoda Fabia R5  del laziale Fabio Angelucci, che per la decima volta sarà in Sicilia e che sarà affiancato da Massimo Cambria, col quale ha vinto a dicembre la Ronde di Gioiosa Jonica, dalla Fiesta R5 di Marcello Rizzo, secondo lo scorso anno e questa volta in coppia con Scuderi, e dalla Peugeot 207 S2000 di Giuseppe La Torre, terzo la scorsa edizione e primo nel 2012 e 2014.  Tra gli altri iscritti da segnalare la presenza di Paolo Celi, insieme alla co-driver Graziella Rappazzo, che ha rafforzato la sua posizione di leader nel “siciliano” dopo il bel risultato alla Targa Florio, delle Renault Clio di Tino LeoFrancesco Miuccio, delle Peugeot di Tamà, Sofia, Sturiale e Lo Giudice che lo scorso anno riuscirono ad inserirsi tra i primi 10. Le Autostoriche partecipanti al 2° Rally Event Storico saranno cinque: la Porsche 911 di Di Lorenzo-Cardella, che debutta con la Project Team, la Fiat Ritmo 130 di Mirabile, primo lo scorso anno, l’Alfa Romeo Alfetta GTV di Gianfilippo, la Bmw 320 di Lo Sicco e la Lancia Beta Montecarlo di Romano.

Motori

Rally Event 2018

Il RALLY EVENT 2018 si disputerà su 11 prove speciali, una in più dello scorso anno, che nell’ordine saranno la “Mandanici”, lunga cinque chilometri, che aprirà le ostilità con un doppio passaggio il sabato sera, la nuova “Fiumedinisi” (5,0 km) e le confermate “Misserio” ( 5,9 km) e “Casalvecchio” (6,7 km), tutte da ripetere tre volte nel corso della domenica per un totale di 63 km di frazioni cronometrate.  Santa Teresa Riva ospiterà ancora una volta la gara con i suoi momenti più importanti: la partenza, il Parco Assistenza, le verifiche pre-gara e l’arrivo. Due le fasi della gara: la prima dopo la partenza del sabato sera da piazza Stracuzzi a Santa Teresa Riva porterà i partecipanti a disputare la prima prova speciale, quella di Mandanici che sarà subito ripetuta prima del riposo. L’indomani mattina dopo la ripartenza gli equipaggi dovranno affrontare altre tre prove speciali da ripetersi tre volte prima di tagliare alle 17,30 il traguardo posto in piazza Municipio a Santa Teresa Riva. Quest’anno saranno coinvolti i Comuni di Mandanici, Fiumedinisi, Savoca, Roccalumera, Nizza di Sicilia, Alì Terme, S. Alessio Siculo, Pagliara e Furci Siculo. Anche quest’anno saranno messi in palio il Memorial Salvatore Conti, ed il Trofeo Mauro Amendolia.

Commenta su Facebook

commenti