Quintoni: “A Caserta un punto importante. Con la Vigor per tornare al successo”

Quintoni in campo a Lamezia nel confronto di Coppa Italia
Quintoni in campo a Lamezia nel confronto di Coppa Italia

Quintoni in campo a Lamezia nel confronto di Coppa Italia

E’ tra i giocatori che hanno tratto maggiore giovamento dal cambio di modulo. Il Messina che cerca di risalire in classifica può contare su un Peppe Quintoni in stato di grazia. Il 3-5-2 varato da Catalano ha infatti nel laterale sinistro ex Milazzo una pedina cardine, per il contributo costante sia in fase di copertura che a livello offensivo. A confermarlo anche la prova del “Pinto”.

Per il mancino quello conquistato a Caserta “è stato un punto importante, ottenuto contro una squadra attrezzata per puntare alla Lega Pro unica del prossimo anno. Nel primo tempo siamo stati noi ad avere le migliori occasioni, reagendo subito allo svantaggio con il gol del pareggio e sfiorando in un paio di circostanze il 2-1. Nella ripresa abbiamo arretrato un po’ il baricentro, senza concedere nulla alla Casertana. Siamo dunque soddisfatti della prestazione”.

Sei risultati utili consecutivi per un Messina che ha ritrovato fiducia. Manca solo centrare l’appuntamento con la vittoria (in casa non avviene dal 15 settembre, giorno dell’1-0 all’Arzanese, ndr) per completare il percorso di crescita. “Veniamo da una striscia positiva, dopo aver colto dei pareggi comunque importanti che ci hanno consentito di raggiungere una certa continuità. Adesso servono più che mai le vittorie. Soprattutto al S. Filippo abbiamo gettato via troppi punti, sia per sfortuna, vedi le gare con Aprilia e Poggibonsi quando siamo stati raggiunti in extremis, che per decisioni arbitrali avverse. Se contro il Melfi è stata negativa la gestione dell’intero match, a Caserta l’arbitro ha sbagliato a non annullare il gol di Agodirin, ma ha diretto bene nel complesso”.

L'esterno nella gara persa con il Foggia

L’esterno nella gara persa con il Foggia

Domenica il confronto con la Vigor Lamezia, già battuta in estate al D’Ippolito con le reti di Guadalupi e Ignoffo. Quintoni, però, avverte: “La sfida di Coppa Italia giocata ad agosto non può essere indicativa. Domenica le squadre presenteranno almeno quattro o cinque giocatori differenti rispetto ad allora. La Vigor Lamezia è comunque una buona squadra e lo sta dimostrando, ma noi non possiamo fallire. Dobbiamo assolutamente vincere, anche perché non meritiamo la posizione di classifica attuale. Ci sono cinque punti di distacco dall’ottavo posto ed è ancora presto per tirare le somme, ma vogliamo recuperare prima possibile e sappiamo di dover fare la corsa soltanto su noi stessi, senza guardare alle altre formazioni”.

Quasi dodici i mesi trascorsi dall’ultima rete dell’ex Milazzo: era il 9 dicembre 2012 ed il Messina perse a Cosenza 3-2, prima di dare il via alla scalata verso la promozione. Troppi per un giocatore che in carriera ha sfruttato la sua abilità sui calci piazzati per andare a segno con buona continuità. “ll gol mi manca e spero di sbloccarmi presto, sebbene non abbia avuto tantissime chances per colpire dal limite su punizione. L’importante è che tutta la squadra abbia trovato i giusti equilibri e stia facendo ultimamente buone prestazioni, al di là del sottoscritto o di Guerriera”.

Quintoni in possesso di palla

Quintoni in possesso di palla

Il rientro di Maiorano può dare adesso la spinta in più per recuperare quota: “Abbiamo bisogno di tutti, sia di Stefano che degli altri giocatori rimasti fuori per infortunio in questo avvio di stagione. La rosa è ampia e siamo riusciti a sopperire alle tante assenze, ma è sempre meglio che siano tutti a disposizione ed il mister abbia ampia possibilità di scelta ogni domenica”.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com