Pronto riscatto del San Matteo che difende il primato superando Castellammare

Foto di gruppo per le giocatrici del San Matteo
Foto di gruppo per le giocatrici del San Matteo

Foto di gruppo per le giocatrici del San Matteo

Nella terza giornata della fase ad orologio del campionato di serie B Femminile il San Matteo Messina spezza il digiuno che le era costato due sconfitte consecutive con le cugine della Rescifina e con la Stella Palermo e compie un deciso passo in avanti verso la conquista dei playoff promozione. Le biancorosse peloritane del presidente Pierlugi Mollica, di fronte al pubblico amico del PalaRussello, si sono infatti aggiudicate lo scontro diretto tra prime in classifica che le vedeva opposte alla Nova Basket Castellammare del Golfo. Sfida non semplice che ha visto le padrone di casa allenate da coach Antonio Musolino condurre sempre la gara, ma con un andamento ad elastico, con le locali capaci di raggiungere più volte un vantaggio in doppia cifra, riprese però dalle ospiti che dimostravano grande ardore agonistico. Grandi meriti vanno rivolti alla compagine del Golfo che, arrivata nella città dello Stretto con sole sette atlete a referto per via delle assenze alle atlete più rappresentative dell’organico come il play Caliendo, non ha mai mollato, dando il via libera a Messina solo nell’ultimo quarto. Buoni i segnali di ripresa offerti dal roster peloritano, che però deve ancora trovare la necessaria continuità di rendimento nell’arco dei quaranta minuti di gioco e che non è stato capace di chiudere definitivamente la partita. Nell’equilibrio dell’incontro determinante in positivo un break di 15-8, originato nel corso del secondo quarto che ha portato il San Matteo ad un vantaggio in doppia cifra.

1901990_363223193819817_1994153305_nTra le singole da sottolineare il trio in doppia cifra formato da Dominguez-Certomà-Kramer, capaci di mettere a referto 40 punti complessivi. Per le ospiti non è bastata l’ottima prova di Fazio (21), Laudicina (12) e Tangibili (10). A fine gara la consueta analisi del tecnico peloritano che festeggia il ritorno alla vittoria: “Non si è trattata di una prestazione eccelsa, ma va dato atto alle ragazze di essere tornate a fare punti ed offrire buoni segnali in vista del finale di stagione. Castellammare, nonostante le assenze, non si è mai disunito, credendoci fino all’ultimo. Sono ansioso di vedere la squadra nelle prossime due sfide contro il fanalino Lazur e nello scontro che sarà decisivo per il primo posto contro la Rainbow, dove potremo contare sul vantaggio del fattore campo. Questa vittoria ci assicura come minimo il secondo pòosto e quindi il vantaggio del campo nella semifinale playoff, un buon traguardo di partenza ma dobbiamo ancora lavorare tanto”.    

San Matteo – Nova Castellamare 64-53
Parziali: 19-17, 34-25 (15-8), 50-41 (16-16), 64-53 (14-12)
San Matteo: Dominguez 10, Certomà 11, Grillo 1, Kramer 19, Onugha 8, Cascio 7, Raffaele 1, Ingrassia 4, Polizzi 3, Cosenza ne, Rabe n.e. All: Musolino.
Castellamare: Laudicina 12, Fazio 21, Vaccaro 4, Tangibili 10, Lo Porto 6, Rappa n.e. All D’Anna.
Arbitri: Fichera e Guarrera

Il pivot Mariana Kramer ha messo a segno 19 punti

Il pivot Mariana Kramer ha messo a segno 19 punti

Commenta su Facebook

commenti