Primo stop in stagione per gli Svincolati Milazzo. Gara solida della Gm Palermo

SvincolatiGm Palermo-Svincolati Milazzo
Passo falso esterno per la capolista Svincolati Milazzo che viene superata, al PalaMangano di Palermo, dalla Gm Basket Academy. I ragazzi di Coach Maganza, che nonostante la sconfitta conservano il primo posto in classifica del campionato regionale di serie D, hanno offerto una prova opaca e non al meglio delle loro potenzialità. Dal canto loro i padroni di casa, sin dall’avvio, hanno mostrato una maggiore intensità e grazie anche all’alta percentuale di realizzazioni da oltre l’arco hanno ottenuto il meritato successo.
Svincolati Milazzo

Riscaldamento degli Svincolati Milazzo

In avvio è Muratore, per i padroni di casa, ad iscriversi per primo a referto con una tripla. Gli Svincolati, ancora privi dell’infortunato Barbera, rispondono con Sofia ed il lituano Klevinskas. Il punteggio è di 3-4 dopo il primo minuto e mezzo di gioco. I palermitani iniziano a spingere sull’acceleratore e, sospinti dalla buona vena realizzativa di Forzano e Muratore che colpiscono dalla lunga distanza, raggiungono il + 9 nei minuti successivi. Coach Maganza chiama timeout cercando di scuotere i suoi, al rientro però la musica non cambia e la Gm Basket Academy allunga ancora. Ad 1’30 dal termine del primo quarto si ritrova sul + 15. Nei secondi finali Jankovic per i milazzesi realizza la tripla del -12, termina cosi la prima frazione sul punteggio di 29-17. Il secondo periodo è tutto di marca Svincolati, Sofia realizza prontamente il canestro del -10 in avvio, a seguire è il giovane De Paoli a salire in cattedra prima con una bella penetrazione e dopo con due triple consecutive. Il tabellone a 3’50 dal riposo lungo segna il punteggio di 33-31. I ragazzi di Coach Giocondo soffrono il forte ritorno della capolista ed è il solito Muratore a realizzare cercando di riconnettere i suoi.
La capolista però, con De Paoli ancora a segno ripetutamente, agganciano prima la parità ed a seguire si portano sul +1 (36-37) a 50 secondi dalla seconda sirena. La Gm Basket realizza un libero per la nuova parità, ma una bella azione finalizzata da Vento permette agli Svincolati Milazzo di andare negli spogliatoi sul +2 (37-39). La gara sembra adesso aver cambiato piega, ma non è così. Al rientro i padroni di casa ritrovano la via del canestro e rimettono in campo la giusta intensità che aveva contraddistinto la loro prova nel primo quarto. Tocca adesso a Biondo, per i palermitani, a mettersi in evidenza in questa fase. Gli Svincolati staccano nuovamente la spina e nel giro di pochi minuti si ritrovano sul -15 (56-41). Sforzano e compagni ben replicano ai tentativi della capolista di rientrare in partita, ed è l’ennesima segnatura dalla distanza della compagine di casa a fissare il punteggio sul 65-49 alla penultima sirena.
Svincolati Milazzo

Simone Sofia – Svincolati Milazzo

L’ ultimo quarto vede nei primi minuti la reazione della compagine mamertina, in sequenza a canestro Sofia e Costantino che portano gli Svincolati sul -11. Sarà poi una tripla di Ivkovic a far raggiungere loro il -8 . I padroni di casa rispondono ancora con Biondo, ma dopo due “bombe” consecutive del duo Jankovic-Ivkovic i milazzesi in canotta blu si portano sul -5 (68-63) a 4’30”. Quando tutto lasciava presagire ad un possibile nuovo aggancio , la Gm Basket ritrova lo smalto migliore. Muratore con un gioco da tre punti li riporta sul +8 , gli Svincolati si disuniscono ed anche carichi di falli piombano sul -12 a 2’30 dal termine. Nei restanti minuti i padroni di casa ben controllano la gara e si aggiudicano l’intera posta in palio , con il risultato finale di 82-70.

Gm Basket Academy Palermo – Svincolati Milazzo 82-70 
Parziali: 29-17; 37-39; 65-49; 82-70
Gm Basket Academy: Vitale, Alu’ 2, Biondo 18, Muratore 22, Mantia 4, Sorce, Mazza 1, Forzano 25, Lanfranchi, Gerasola S. 8, Carusa, Gerasola M.2. All. Giocondo
Svincolati Milazzo: Sofia 15, Ivkovic 13, Jankovic 12, Costantino 6, Mobilia, Vento 2, Colosi 1, Siracusa, De Paoli 13, Gerbino, Klevinskas 8. All. Maganza
Arbitri: Palazzolo-Greco

Commenta su Facebook

commenti