Pitrone gela il Città di Messina al 94′. I peloritani sprecano anche un rigore

Città di Messina

Brusco passo indietro del Città di Messina rispetto al netto 5-1 rifilato due settimane al Merì. Questa volta i giallorossi escono a testa bassa dal Garden Sport dopo l’inaspettata sconfitta subita nel match con il Città di S.Filippo del Mela. La formazione degli ex Cariolo, Mastroeni e La Vecchia si è imposta per 1-0, beffando gli uomini di Pasca al 94′ con una rete del giovane Pitrone. Peloritani che possono recriminare per un rigore annullato a D’Angelo al 40′ per un fuorigioco apparso dubbio e per il rigore sbagliato da Arigò al 68′.
Cronaca
Dopo la gara di sabato scorso con la Messana, rinviata per maltempo, il Città di Messina torna in campo con il tradizionale 4-2-3-1 che vede Maisano tra i pali, Mancuso, Bombara, Fragapane e Scarfì in difesa. Al centro del campo agiscono sulla mediana Ballarò e Arena con D’Angelo, Arigò e Ginagò che supportano l’unica punta Codagnone.
Il primo brivido lo creano gli ospiti al 12′. Su un rinvio di Scibilia Fragapane svirgola il pallone e consente a Cariolo di involarsi verso la porta difesa da Maisano, ma è un provvidenziale intervento in scivolata di capitan Bombara ad evitare il peggio. Al 17′ è ancora il S.Filippo del Mela a rendersi pericoloso con un insidioso colpo di testa di De Salvo che Maisano è bravo a neutralizzare. Il giovane portiere di casa si ripete anche al 19′ su una botta di Mastroeni. Il Città di Messina fatica a creare gioco e si affida a sterili lanci lunghi.  Al 20′ Pasca è costretto ad effettuare il primo cambio: Mancuso alza bandiera bianca per un problema all’adduttore, al suo posto Libro con Ginagò che scala alla posizione di terzino. Al 34′ l’arbitro annulla per offside la rete di Arigò. Cinque minuti dopo si rivedono gli ospiti con un’azione di rimessa: La Vecchia lancia Pitrone che da buona posizione fa partire un diagonale che finisce di poco a lato. Al 40′ vibranti proteste dei padroni di casa quando il signor Arcidiacono di Acireale segnala l’ennesimo offside annullando di fatto la rete di D’Angelo che invece sembrava in posizione regolare. La prima frazione di gara termina dopo due minuti di recupero.
Nel secondo tempo prendono subito l’iniziativa gli ospiti. Al 47′ ci prova Mastroeni, ma sbaglia completamente la mira. Al 60′ rispondo i giallorossi con una conclusione di Codagnone che costringe Scibilia a dire di no in tuffo. Un minuto dopo ci prova  Ballarò su calcio di punizione, anche stavolta Scibilia si fa trovare pronto. Al 63′ tirrenici ancora in avanti con una punizione a giro di Mastroeni che Maisano riesce a respingere, sulla ribattuta si fionda Shpellzaj e deposita in rete. Anche questa volta il guardalinee sventola il fuorigioco e l’arbitro annulla tutto. Al 64′ Pasca tenta di dare la scossa inserendo Mazzullo al posto di Arena. Durante il cambio, l’assistente richiama l’attenzione del direttore di gara e fa espellere La Vecchia per qualche parola di troppo nei suoi confronti. Città di S.Filippo del Mela in dieci uomini. Al 67′ la partita potrebbe mettersi in discesa per i padroni di casa: Codagnone si invola sulla destra e viene steso in area da Shpellzaj. Il direttore di gara fischia il calcio di rigore. Dal dischetto si presenta Arigò che si lascia però ipnotizzare dall’ottimo Scibilia. Il Città di Messina preme sull’acceleratore, ma al 74′ il portiere ospite dice ancora di no con un colpo di reni con cui manda sulla traversa una conclusione dalla distanza di Libro. Al 76′ ristabilita la parità numerica per il doppio giallo rimediato da Fragapane, punito per un fallo di reazione sull’ex compagno Cariolo. I padroni di casa  mantengono comunque un atteggiamento offensivo permettendo però agli avversari di agire in contropiede. E proprio con un’azione di rimessa il S.Filippo del Mela sfiora il vantaggio all’89′: Cariolo si invola verso l’area e serve Pitrone che da ottima posizione preferisce dribblare l’avversario e rimettere al centro perdendo però l’attimo. Nel primo dei cinque minuti di recupero azione quasi fotocopia della precedente, questa volta è Donia a sciupare tutto grazie anche al prezioso intervento del solito Bombara. Intanto, il tecnico Pasca viene invitato a lasciare la panchina per proteste.  La rete degli ospiti è però nell’aria e arriva puntuale al 94′: Cariolo serve splendidamente Pitrone che scavalca Maisano e sigla l’1-0.

Barcellona-Città di Messina

Città di Messina beffato nel finale dopo una prestazione decisamente sottotono. I giallorossi torneranno in campo sabato prossimo sfidando in trasferta l’Acquedolcese.

Città di Messina – Città di S.Filippo del Mela 0-1
Marcatore: 94′ Pitrone
Città di Messina: Maisano, Mancuso (20′ Libro  e dall’ 85′ Di Stefano), Scarfì, Ballarò, Fragapane, Bombara, Ginagò, Arena (64′ Mazzullo), Codagnone, Arigò, D’Angelo. Allenatore: Roberto Pasca
Città di San Filippo del Mela: Scibilia, A. Salmeri, Scolaro, Micalizzi, Shpellzaj, Quintoni (78′ Donia), Cariolo, La Vecchia, Mastroieni (72′ Milanese), Pitrone, De Salvo. Allenatore: Santo Salmeri.
Arbitro: Fabrizio Arcidiacono della sezione di Acireale. Assistenti: Davide Bonanno e Alessio Patanè entrambi della sezione di Acireale
Ammoniti: Scolaro, Shpellzaj., Quntoni  (S), Arigò,  Bombara,  Fragapane, Mazzullo (CdM)
Espulsi: La Vecchia (S), Fragapane (CdM)
Recupero: 2′pt, 5′st

Commenta su Facebook

commenti