Pezzella saluta il Messina. Lo segue l’Ercolanese, ma proverà a ripartire dalla C

PezzellaL'urlo di Pezzella. Il gol con l'Ebolitana una delle poche soddisfazioni del centrocampista con l'ACR

Dovrebbero salire presto a dieci le uscite del mercato invernale del Messina. Il procuratore Mimmo Cecere ha annunciato infatti che può considerarsi conclusa l’avventura in riva allo Stretto del centrocampista argentino Bruno Pezzella, che non è riuscito a confermare le credenziali con le quali si era presentato in estate, dopo la buona esperienza tra i professionisti con l’Akragas.

Dezai

Dezai sembra destinato a lasciare il Messina, ma manca l’annuncio (foto Alessandro Denaro)

Meglio comunque attendere la definitiva ratifica del club, come dimostra d’altronde la posizione dell’attaccante ivoriano Ange Tresor Dezai, che pure da una settimana non si allena con i compagni, non rientrando nei piani dello staff tecnico ed essendo già promesso al Palazzolo. Il presidente Pietro Sciotto non avrebbe però ancora controfirmato l’accordo necessario per sbloccare il trasferimento.

Sulle tracce di Pezzella c’è l’Ercolanese, che lo sta corteggiando con insistenza, ma il ragazzo preferirebbe ripartire dalla C. Dopo la rescissione del contratto che lo lega al Messina, che va ratificata entro venerdì, avrà tempo fino al 28 febbraio per accasarsi tra i professionisti, nel corso della tradizionale sessione di gennaio o successivamente da svincolato.

Bruno Pezzella ai nostri microfoni

Per l’argentino undici i gettoni in giallorosso, sette volte partendo tra i titolari, con la rete nel 3-2 all’Ebolitana. Il fratello di German, protagonista in massima serie con la Fiorentina, non è però riuscito a lasciare il segno, chiuso da Migliorini e Maiorano in mezzo al campo. Domenica, per via degli obblighi legati agli under, ha trovato la via del campo anche il 2000 Balsamà, mentre Pezzella è rimasto malinconicamente in panchina. Il preludio alla scelta tecnica, che aumenta la lista delle partenze, della quale facevano già parte il portiere Gagliardini, i difensori Colombini, Tricamo e Mosca, i centrocampisti Fofana, Mariani e Scopelliti (quest’ultima operazione mai ufficializzata, perché il club sta provando a definire uno scambio) e gli attaccanti Doukouré e Bonadio, peraltro subito a segno all’esordio con la Cittanovese.

Pezzella e Migliorini

Pezzella e Migliorini al lavoro in Sila, nel corso del ritiro estivo

In entrata l’ACR ha ufficializzato fin qui gli arrivi dell’attaccante ghanese Yeboah, subito decisivo all’esordio con il Paceco, del portiere Rinaldi, lanciato titolare al posto del Meo e del rientrante Prisco, e della punta brasiliana Granado, che aumenta le opzioni di un reparto che ha viaggiato fin qui a corrente alternata.

Con la ratifica della cessione di Pezzella, si ridurrebbe a 23 unità la rosa dell’ACR, che riportiamo integralmente di seguito – Portieri: Meo (classe 2000), Prisco (’97), Rinaldi (’98).
Difensori: Bruno (’90), Bucca (’98), Cassaro (’89), Cozzolino (’98), Manetta (’91), Polito (’99).
Centrocampisti: Balsamà (2000), Bossa (’98), Lavrendi (’86), Lia (’97), Maiorano (’86), Migliorini (’88).
Attaccanti: Carini (’99), Cocuzza (’86), Dezai (’95), Granado (’94), Mascari (’99), Ragosta (’86), Rosafio (’94), Yeboah (’94).

Commenta su Facebook

commenti