Per Nibali un inizio di 2015 da emiro: prima Dubai e poi Oman

vincenzo nibaliNibali
Per lo "squalo dello Stretto" uno splendido sorriso ed il pollice alzato

Per lo “squalo dello Stretto” il pollice alzato

Inizia in terra emira la stagione 2015 di Vincenzo Nibali: confermata la partenza al Dubai Tour (4-7 febbraio) e subito dopo il Tour of Oman. In Oman gli organizzatori sono gli stessi del Tour de France e sulla presenza di Nibali hanno dato l’ufficilizzazione attraverso un comunicato.

Lo stesso Nibali – interpellato dagli organizzatori ASO – ha detto di voler andare in Oman per ben figurare. Il vincitore dell’ultimo Tour de France, al Tour of Oman vanta già una vittoria di tappa, conquistata nel 2012, nella frazione più impegnativa, quella con arrivo in quota a Green Mountain. “Vado in Oman per ben figurare e mi piacerebbe ripetere la vittoria del 2012″, ha detto Nibali.

Lo splendido sorriso dello "squalo dello Stretto"

Lo splendido sorriso di Vincenzo Nibali

Sarà un Tour of Oman grandi firme, con le partecipazioni, tra gli altri di Tejay Van Garderen, Peter Velits, Rafal Majka, Joaquim Rodriguez, Alejandro Valverde, Thibaut Pinot, Leopold König, Warren Barguil, Rui Costa, Matthias Frank, tutti pronti a competere per laclassifica generale. Il Tour of Oman inizierà il 17 febbraio con un cronoprologo di 4 Km. La conclusione il 22 febbraio, con una passerella attraverso le vie cittadine di Mascate.

The following two tabs change content below.
Giuseppe Girolamo

Giuseppe Girolamo

Giornalista sportivo, iscritto all'OdG della Sicilia. Appassionato di ciclismo!

Commenta su Facebook

commenti