Pepe e Caturano tra i diciotto convocati per Ischia. Esclusi Chiaria e Lasagna (2 VIDEO)

Il neo-acquisto Enrico Pepe con il vice-presidente del Messina Niki Patti nel corso della conferenza stampa di presentazione (foto Paolo Furrer)
Il neo-acquisto Enrico Pepe con il vice-presidente del Messina Niki Patti nel corso della conferenza stampa di presentazione

Il neo-acquisto Enrico Pepe con il vice-presidente del Messina Niki Patti nel corso della conferenza stampa di presentazione

Si registrano altre due esclusioni eccellenti in casa Messina. Nella lista dei diciotto calciatori convocati per la trasferta di Ischia, che aprirà il girone di ritorno del torneo di Seconda Divisione, spiccano infatti le assenze di Chiaria e Lasagna. L’attaccante milanese è stato escluso per una precisa scelta tecnica, come comunicato informalmente dall’ufficio stampa del club. Evidente quindi il segnale che Gianluca Grassadonia lancia alla proprietà: il bomber ex Milazzo, secondo miglior marcatore di squadra con quattro reti all’attivo, una in meno rispetto a Giorgio Corona, non rientra più nei piani del suo staff, che aveva già chiesto ed ottenuto la rinuncia al trequartista ex Cosenza Mirko Guadalupi ed all’esterno Alessandro Gherardi, due dei tanti innesti estivi che non hanno rispettato le aspettative della società.

Tra i diciotto ci sono due dei tre nuovi acquisti, il difensore Enrico Pepe e l’attaccante Salvatore Caturano, che si candidano subito peraltro ad un ruolo da protagonisti, nonostante il secondo si sia appena aggregato al gruppo. Manca all’appello invece il centrocampista Domenico Franco, costretto a scontare un turno di squalifica rimediato quando indossava ancora la maglia della Paganese. Caturano invece è già in diffida, per via delle ammonizioni rimediate nel corso della sua esperienza nella Casertana. Per la Campania è partito anche il giovane Tommaso Bonanno, in forza alla formazione “Berretti” ma ormai stabilmente aggregato alla prima squadra. Classe 1995, era rientrato in estate dal prestito al Villafranca. Oltre agli squalificati De Bode e Guerriera esclusi anche i giovani Mangini e Privitera, che d’altronde non hanno mai esordito in stagione.

Un primo piano di Enrico Pepe, che per l'occasione ha indossato una sciarpa giallorossa

Un primo piano di Enrico Pepe, che per l’occasione ha indossato una sciarpa giallorossa

Eloquente il fatto che perfino un giovane emergente e di grande prospettiva, ma senza alcuna esperienza nelle categorie professionistiche, sia stato preferito a Chiaria. Differente, almeno secondo quanto comunica sempre l’ufficio stampa della società, la situazione dell’esterno offensivo Fabrizio Lasagna, che in settimana ha lavorato a parte e quindi sarebbe rimasto in riva allo Stretto soltanto per motivi precauzionali. Non è comunque da escludere che il nome dell’ex avellinese possa aggiungersi alla lunga lista di “epurati”, che già comprendeva lo spagnolo Guilana, gli argentini Piovi e Scoponi e l’ex milazzese Di Stefano, oltre ai già citati Gherardi, Guadalupi e Chiaria. L’avvicendamento in panchina tra Catalano e Grassadonia e l’apertura del calcio-mercato invernale coincidono quindi con un’autentica rivoluzione tecnica che comporterà a questo punto almeno un’altra operazione in entrata per reparto, dopo le tre già ufficializzate a poche ore dall’inizio ufficiale delle trattative. Sconfessato di fatto gran parte del lavoro svolto in estate, quando il Messina si è assicurato il promettente Silvestri, ma anche numerosi elementi che non sono riusciti a confermare in Sicilia la bontà del loro curriculum.

Questi i convocati da mister Grassadonia per la sfida di Ischia: Lagomarsini, Iuliano, Cucinotta, Pepe, Bolzan,  Caldore, Ignoffo, Quintoni, Silvestri, Bucolo, Maiorano, Simonetti, Caturano, Corona, Bonanno, Costa Ferreira, Buongiorno, Siciliano.

Questa l’intervista video al neo-acquisto del Messina Enrico Pepe:

Questa la conferenza stampa del tecnico del Messina Gianluca Grassadonia:

Commenta su Facebook

commenti