Palermo: “Salvemini è un giocatore del Messina, Frabotta non ancora”

Francesco SalveminiFrancesco Salvemini è esploso nell'Andria: 14 reti nel settore giovanile

Trovano conferma le indiscrezioni delle ultime ore relative alla nuova corsia destra del Messina. L’attaccante esterno Francesco Paolo Salvemini, classe 1996, può infatti già considerarsi un nuovo giocatore dell’ACR, mentre nella corsa per il terzino Daniele Frabotta, ‘93 che l’anno scorso ha collezionato 27 presenze nella Lupa Roma, nelle ultime ore oltre al Siena si è aggiunto un altro club di Lega Pro.

Francesco Paolo Salvemini

Francesco Paolo Salvemini con la maglia della Fidelis Andria

La conferma arriva direttamente dal procuratore Paolo Palermo: “L’operazione relativa a Salvemini è già stata definita. Manca soltanto l’ufficializzazione perché il Messina, da società appena riammessa, non ha ancora ricevuto dalla Lega Pro i moduli necessari per procedere ai tesseramenti dei nuovi calciatori”. Di Salvemini si dice un gran bene dopo l’esplosione negli “Allievi Nazionali” della Fidelis Andria, con cui realizzò ben 14 marcature in 23 gare, prima di esordire nella vecchia C1.

“Con la Ternana ha già debuttato in Coppa Italia contro il Bassano. È un attaccante giovane, di belle speranze, ben messo fisicamente. Gli umbri credono fortemente in lui e non a caso lo hanno concesso soltanto in prestito”. Per il Messina un’operazione vantaggiosa anche dal punto di vista economico, dal momento che la Ternana onorerà parte dello stipendio e l’impiego del ragazzo garantirà un premio di valorizzazione, proprio come avveniva nella passata stagione nel caso di Donnarumma, Bortoli, Marin e Stampa. Stratagemmi indispensabili per abbattere gli ingenti costi di un torneo in cui vanno peraltro tesserati da un minimo di cinque ad un massimo di dieci under 21 (clicca qui per l’approfondimento).

Daniele Frabotta

Frabotta in azione con la seconda maglia del Frosinone

Palermo conferma l’insistenza dell’entourage di Arturo Di Napoli, che vorrebbe assicurarsi l’esterno di difesa Daniele Frabotta, un prodotto del vivaio del Frosinone, società nella quale ha collezionato 33 apparizioni tra B e Prima Divisione e da cui si è appena svincolato. Originario di Arpino, centro della provincia ciociara, giochererebbe fuori dal Lazio per la prima volta in carriera.

“Stiamo parlando con il Messina e quindi il suo trasferimento in Sicilia è una possibilità. Siamo in buoni rapporti con il mister e proveremo ad accontentarlo, ma il ragazzo è seguito da altre due squadre di Lega Pro” aggiunge Palermo. Che è stato il procuratore anche dell’ex attaccante giallorosso Alessandro De Vena, recentemente accasatosi al Santarcangelo, di un vecchio obiettivo di mercato, Aniello Cutolo, poi accasatosi all’Entella, ed infine di Daniele Siciliano, uno dei tanti ex Genoa approdati in riva allo Stretto nel corso della gestione Lo Monaco insieme a Lagomarsini e De Bode.

Daniele Frabotta

Frabotta con la divisa della Lupa Roma, con cui ha avuto grande continuità di rendimento nell’ultima annata

Dopo l’arrivo di Addario intanto è previsto l’ingaggio di almeno un altro estremo difensore, che potrebbe essere l’esperto Alfonso De Lucia. Il ruolo di terzo portiere dovrebbe essere affidato invece all’italo-albanese Lidio Hoxhaj, mentre dopo la riammissione Salvatore Fazio (’93) e Riccardo La Ferrara (’96) dovrebbero essere impiegati dalle formazioni giovanili o andare a fare esperienza in qualche categoria minore.

Questa la rosa provvisoria della prima squadra dopo gli innesti di Bramati, Addario e SalveminiPortieri – Stefano Addario (‘93), Lidio Hoxhaj (‘96).
Difensori – Daniele Biondo (‘91), Amilcare Fiumara (‘98), Marco Manetta (‘91), Alessandro Parisi (‘77), Genny Russo (‘95).
Centrocampisti – Sem Addamo (‘95), Fabio Bossa (‘98), Fabrizio Massimo Bramati (’93), Carmine Giorgione (‘91), Domenico Messina (‘95).
Attaccanti – Salvatore Cocuzza (‘87), Sebastiano Longo (‘98), Filippo Perfetto (’96), Francesco Paolo Salvemini (’96), Angelo Scalzone (’89), Giovanni Sciliberto (‘97).

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti