Palazzi: “Ai punti avremmo meritato noi. L’arbitro non mi ha convinto”

Mario PalazziMario Palazzi in sala stampa

Non ha digerito la sconfitta il tecnico della Lupa Castelli Romani Mario Palazzi che nella disamina in sala stampa dopo lo 0-1 con il Messina firmato Ionut è stato emblematico: “Paradossalmente, avrei preferito perdere per 4-0 piuttosto che perdere così. La scorsa settimana a Foggia abbiamo subito due eurogol di Angelo – è quanto evidenziato dal sito ufficiale della Lupa Castelli – ora Ionut ha realizzato una rete incredibile di controbalzo, un gol difficile da vedere anche in Champions League. Purtroppo il calcio è beffardo e abbiamo perso una partita immeritatamente. Tutto sommato nel corso dei 90 minuti non ci sono state molte occasioni, né da una parte né dall’altra, ma ai punti avremmo sicuramente meritato di vincere. Sarei stato rammaricato anche se fosse finita 0-0, figuriamoci così…”.

La panchina della Lupa

La panchina della Lupa

Un ko che complica i piani della Lupa, ultima in graduatoria e staccata dalla zona playout: “I ragazzi stanno dando delle risposte positive in termini di posizionamento in campo, di copertura degli spazi, di atteggiamento; ci manca un po’ di personalità ma oggi la partita è stata interpretata bene dai miei ragazzi, e non ho nulla da rimproverargli. Certo, la situazione di classifica in cui ci troviamo ora rende tutto più difficile”.

Un duello aereo

Un duello aereo

L’arbitraggio, infine, non ha convinto Palazzi: “Io non sono uno di quegli allenatori che non parlano mai degli arbitri: io parlo quando c’è da parlare. A dirigere questa gara è stato chiamato un debuttante in questa categoria ed in diverse situazioni ho visto un po’ di titubanza, una timidezza non accettabile nel calcio professionistico, nonostante la gara sia stata tutto sommato corretta. Qualche decisione non mi ha molto convinto, anche se non voglio dire che questo abbia influito sul risultato finale, sul quale invece ha influito piuttosto la fortuna che ha avuto il Messina e che non abbiamo avuto noi. Ecco, questo è un argomento di cui non mi piace parlare, ma nel calcio conta anche la sorte. Mettiamola così, non siamo stati fortunatie non è la prima volta”.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti