Orsa, Romano: “Vorremmo tornare in campo. In cantiere iniziative sociali”

Orsa BarcellonaMassimo Romano, a destra, con i ragazzi dell'Orsa Barcellona

Il dirigente dell’Orsa Barcellona, l’avvocato Massimo Romano, per il nuovo anno si augura un ritorno graduale alle attività. Sarà molto complicato ma la speranza è forte. Questo il suo messaggio ai microfoni di Antenna del Mediterraneo: “Il 2020 va totalmente cancellato a livello sportivo per i campionati dilettantistici, che hanno avuto un lunghissimo stop a causa del Covid. Ci sono voci di ripartenza verso febbraio ma nulla è certo e bisognerà capire come evolverà la situazione sanitaria. Se mai si ripartisse dovremo capire anche a quali condizioni: penso ad esempio alla formula dei campionati. Per la serie C era stato varato un doppio girone ma si dovrà capire se tutto verrà confermato”.

Orsa Barcellona

Orsa Barcellona (foto Barresi)

Ma la grande incognita è prima di tutto legato allo stato di forma degli atleti: “Tutti gli allenamenti di ogni società regionale sono fermi da mesi. Quando si ripartirà bisognerà analizzare la condizione fisica dei giocatori e come prendere le misure precauzionali per preservare la loro salute. Non sarà affatto facile. Il 2021 spero sia un anno migliore e porti pace e serenità a tutti. Spero che il vaccino fermi il Covid e si possa finalmente andare avanti. Sentiamo tutti questa necessità di proseguire le attività, specialmente le giovanili e il settore minibasket, oltre alle iniziative sociali. L’Orsa non le ha mai abbandonate e ne ha molte in cantiere. Speriamo soltanto che ci consentano di realizzarle. Sono il fulcro della nostra attività, speriamo di tornare sui campi”.

RESTA SEMPRE AGGIORNATO

MessinaSportiva