Orlandina in grande spolvero. Anche la rappresentativa Under 17 si laurea campione di Sicilia

Dopo la vittoria nel match d’andata, l’Upea Orlandina bissa il successo al PalaFantozzi, diventando così campione regionale per la categoria Under 17 sui pari età del Green Basket Palermo. I paladini giocano un match quasi perfetto chiudendo la gara sul risultato di 88-65, che alla sirena finale scatena i festeggiamenti. È stata una stagione splendida per le giovanili orlandine, laureatesi per la terza volta campioni regionali dopo i successi ottenuti anche con l’under 15 e l’under 19.
“Volevo ringraziare i miei ragazzi – esordisce coach Enzo Brignone al termine del match – è stata una vittoria che ci ha ripagato di un anno di impegno, sacrifici e lavoro. Grazie per tutto quello che avete fatto e che mi avete dato. Ve lo siete strameritati”. Brignone però vuole ringraziare tutto il team Orlandina: “Ci sono altre persone a cui devo esprimere gratitudine, in primis i miei ringraziamenti sono per Jorge, nettamente il miglior allenatore giovanile che c’è oggi in Sicilia, che mi ha insegnato tutto quello che so. Grazie a Renato, un vincente assoluto. Grazie a David Sussi, Peppe Foti e il Poz, che mi hanno permesso di vedere come lavorano i professionisti. Grazie a “Pep” Sindoni, il miglior direttore sportivo di tutta la Legadue. Grazie a Sergio, Massimo e Pippo senza i quali sarei completamente perso. Il merito di questa vittoria è tutto loro – conclude il coach dell’Under 17 – non ho fatto altro che prendere qualcosa da ognuno di loro, ho aperto le braccia e sono andato incontro ad un sogno”.

La rappresentativa under 17 dell'Upea Orlandina si è laureata campione regionale

La rappresentativa under 17 dell’Upea Orlandina si è laureata campione regionale

Anche Jorge Silva, responsabile del settore giovanile dell’Upea Orlandina Basket, ha manifestato tutta la propria gioia: “L’Orlandina è una squadra fantastica, una famiglia fantastica, non c’è cosa più bella che far crescere e maturare i giovani. Enzo? Dopo le sue parole, devo offrirgli anche una cena. È un grande amico e una grande persona. Io gli ho solo dato dei consigli, questa è la sua vittoria. Non c’è Batman senza Robin”.
Silva ha anche parlato del segreto di questa Orlandina: la programmazione: “In queste categorie si va al di là del risultato che il campo ti dà. È ovvio che la crescita dei ragazzi aumenta rapidamente con tante vittorie, ma noi lavoriamo senza guardare il singolo risultato, perché vincere o perdere di 5 punti con un tiro che non ti entra e che entra agli avversari non ti cambia la programmazione a lungo termine. È ovvio che arrivare primo o secondo cambia a livelli di risultati, ma noi ragioniamo sulla crescita dei ragazzi, e questa vittoria ci fa molto contenti, visto che in squadra c’erano anche degli Under 15! Poi è naturale, ogni volta che vai in campo vuoi vincere, ma la soddisfazione più grande è vedere la maturazione dei nostri ragazzi. Voglio ringraziare tutti, perché lavorare per l’Orlandina è una cosa fantastica, l’Orlandina e tutta la gente che ci lavora rendono questo posto meraviglioso. Quando arrivai, Peppe Sindoni mi disse che non ero venuto per vincere un campionato, e questo fa capire che il mio intento, quello di Enzo Brignone, e quello di tutto la staff va nella stessa direzione. La tranquillità che ti danno così la metto a disposizione dei ragazzi per farli crescere. Ogni anno Peppe mi ripete questa cosa: ha pagato sicuramente questa realtà di famiglia che si è creata, e di conseguenza ha pagato la continuità”. Il responsabile del settore giovanile ha infine concluso con una promessa: “Purtroppo non ho fatto festa con tutta la squadra, ma ho promesso ad Enzo che giovedì, quando ci rivedremo, festeggeremo alla grande!”.

52d783c29d43e.image

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti