Operazione aggancio per le ragazze dell’Handball Messina. Training Camp per Giusi Prisa

Handball MessinaHandball Messina

Operazione aggancio per la formazione femminile dell’Handball Messina che, sfruttando il turno di riposo offerto dal calendario alla capolista Messana, domenica 21 febbraio potrebbe conquistare la vetta della classifica del torneo di 2^ Divisionale Nazionale di pallamano. Sulla strada delle ragazze allenate da mister Costantino il “sette” del T.H. Reggio Calabria, già superato nel match d’andata del “PalaMili” con il punteggio di 27-11. Al Palasport “Botteghelle” fischio d’inizio alle ore 15.00, con direzione arbitrale affidata alla coppia Astorino-Scalici.

Rossana Mangano (A.S.D. Handball Messina)

Rossana Mangano (A.S.D. Handball Messina)

Tante le ex in campo tra le fila dell’Handball Messina, a partire dal capitano Luisa Chillè, il portiere Rosaria Musumeci, le gemelle Grazia e Melania Rizzo, Daniela Camardella e l’ala sinistra Rossana Mangano. Proprio quest’ultima analizza la prossima sfida della squadra del presidente Enzo Marino: “Rispetto agli ultimi due match, il derby con la Messana e lo scontro casalingo col Badolato, almeno sulla carta quello con il Reggio Calabria dovrebbe essere un impegno più abbordabile. Questo, ovviamente, non vuol dire che bisognerà scendere in campo privi della dovuta concentrazione, perché ogni gara è a sé e prima di conquistare i tre punti dovremo sudare la maglia. Probabilmente – continua la Mangano – il mister darà spazio alle ragazze che finora hanno accumulato un minor minutaggio, come è giusto che sia per tenere forte e coeso un gruppo che sta facendo grandi cose, grazie al giusto mix tra atlete di navigata esperienza e diverse giovani molto promettenti. Il Reggio Calabria, invece, è una squadra dall’età media abbastanza bassa, sicuramente meno esperta della nostra e, tra l’altro, giocheremo in un ambiente che conosco molto bene, essendo una ex. Ho un bellissimo ricordo del mio anno giocato sull’altra sponda dello Stretto, visto che vincemmo il torneo cadetto e centrammo la promozione in A2”. Con la fase a orologio ormai alle porte, Alessandro Costantino ci tiene a far bene anche a Reggio Calabria: “Vincendo andremmo in vetta alla classifica, seppur in coabitazione con la Messana, pertanto c’è tanta voglia di dare seguito alle prestazioni positive delle ultime settimane e tornare da questa trasferta con i tre punti. Da qui alla fine del campionato – conclude il tecnico dell’Handball Messina – ci sarà tra l’altro maggiore spazio in campo per le atlete più giovani della rosa, che dovranno dimostrare tutto il loro potenziale”.

Il terzino Giusi Prisa

Il terzino Giusi Prisa

La società, intanto, comunica che l’atleta Giusi Prisa è stata convocata dal Settore Tecnico Squadre Nazionali della FIGH (Federazione Italiana Giuoco Handball) per un Training Camp Nazionale Femminile che si svolgerà a Roma dal 24 al 26 febbraio 2016. Classe 1994, il terzino sinistro dell’Handball Messina ha iniziato la propria carriera nel 2005 tra le fila della Messana, nella quale ha fatto tutta la trafila del settore giovanile per arrivare alla prima squadra e disputare così diversi campionati di serie A2 e A1. In passato, con la Rappresentativa Siciliana,  ha partecipato ai “Giochi delle Isole” di Palma de Mallorca (2009) e al “Trofeo delle Aree” di Misano Adriatico (2011). Dal 2014 veste la maglia dell’Handball Messina, che grazie anche alle sue reti sta disputando un torneo di vertice e lottando per il salto in serie A1. La convocazione in oggetto è quindi il giusto premio per il lavoro svolto da Giusi Prisa, oltre naturalmente ad essere un motivo di grande orgoglio per la società del presidente Enzo Marino e per il Direttore Tecnico della stessa Tommaso D’Arrigo.

The following two tabs change content below.
Lillo Guglielmo

Lillo Guglielmo

Plurilaureato, giornalista per passione, docente di matematica e dottore commercialista di professione. In una parola: poliedrico.

Commenta su Facebook

commenti

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com