Nuova Pallacanestro Messina ko anche a Reggio Calabria contro la Vis (71-58)

Nuova Pallacanestro MessinaIl neo-acquisto Charlie Niang in azione a Reggio

Niente da fare per una Nuova Pallacanestro Messina ancora alla ricerca di una chiara identità sul parquet della Vis Reggio Calabria. La formazione peloritana cede 71-58 ai quotati padroni di casa dopo un buon primo quarto e un primo tempo equilibrato. Decisivo lo strappo dei calabresi nel terzo parziale, che la Nuova Pallacanestro non è riuscita a ricucire negli ultimi dieci minuti. Buono l’esordio del nuovo acquisto Charlie Niang, ex Pallacanestro Salerno.

Nuova Pallacanestro Messina

Vasilevskis della Nuova Pallacanestro Messina in difesa

Inizio lento del match. Gran alley-oop fra Barroca Fernandes e Perriere per l’1-2, capitan Salvatico fa 2/3 per il nuovo vantaggio (4-5); tanti gli errori, poi Salvatico mette un canestro impossibile con un probabile fallo per il 4-7 a metà quarto. Fa il suo esordio con la canotta giallorossa il nuovo acquisto Charlie Niang, Pierleoni solo in angolo mette il 6-9, parziale di 4-0 casalingo e controsorpasso. Niang converte un errore di Guadalupi segnando il suo primo canestro in canotta peloritana (10-11). Un ispirato Pierleoni ne segna due consecutivi (12-15), Niang prende il rimbalzo difensivo e segna dall’altro lato del campo il 12-17, gran assist di Guadalupi per Lo Iacono, primo quarto che si chiude sul 14-21 con Niang lasciato colpevolmente solo che schiaccia di prepotenza.

Rientra Perriere che si fa valere a rimbalzo offensivo (16-23), parziale di 6-0 casalingo, è ancora il pivot centrafricano a togliere le castagne dal fuoco segnando dall’arco il 22-26. Bel recupero difensivo e gran assist schiacciato di Salvatico per Nicolini, ancora Perriere costringe al timeout coach Ortenzi (25-30). Ottima circolazione di palla con Salvatico che dall’ala penetra e con un bell’arcobaleno segna il 25-32, sul 28-32 coach Manzo preferisce dire due parole ai suoi. La Vis però mette un parziale di 6-0 (34-32), sorpasso a un minuto con la tripla centrale dell’ottimo Perriere, Guadalupi impatta con un bel reverse sul 37 pari si va all’intervallo sul 39-37.

Nuova Pallacanestro Messina

Pierleoni e Niang in fase di copertura

Riparte meglio la squadra di casa alla ripresa con un 7-0 che costringe all’immediato time-out coach Manzo sul 46-37; la Vis però allunga sul 49-37 con Nicolini che da sotto sbaglia da pochi centimetri, Reggio Calabria vola sul 52-37, dopo cinque minuti a secco Nicolini sblocca finalmente gli ospiti. Latella continua a martellare dall’arco, prova a rispondere Niang (57-41) ma l’esterno amaranto mette la sua quinta tripla del quarto per il 60-43. Botta alla caviglia per Vasilevskis costretto al cambio, Pierleoni si sblocca con una tripla, Nicolini dal centro con l’aiuto del ferro, terzo parziale che si chiude 62-49 con un libero di Guadalupi.

La Nuova Pallacanestro dove provare a rientrare ma negli ultimi dieci minuti le due squadre non danno certamente il meglio e il parziale si conclude con uno striminzito 9-9. La Vis va a +15, assist di Guadalupi per Niang, ma la Nuova Pallacanestro resta a secco a lungo, arcobaleno di Pierleoni per il 66-54 con solo 3’35’’ da giocare, Perriere mette il -10 a 2’35’’. Timeout Reggio, una tripla di Niang viene sputata dal ferro, non si segna più e la Vis gioca cercando di far scorrere il cronometro, non c’è tempo per recuperare e il match termina 71-58. Nel prossimo turno la Nuova Pallacanestro Messina tornerà fra le mura amiche del PalaTracuzzi per affrontare domenica 21 nel derby il Castanea.

Tabellino: Vis Reggio Calabria – Nuova Pallacanestro Messina 71-58
Parziali: 14-21, 39-37 (25-16), 62-49 (23-12), 71-58 (9-9).
Vis Reggio Calabria: Cardone ne, Larizza ne, Romeo 6, Galimi, Svoboda 9, Morabito, Lobasso 7, Warwick 10, Yusuf 4, Latella 22, Luzza 13, Fazzari. Allenatore: Ortenzi. Assistente: Laganà.
Nuova Pallacanestro Messina: Salvatico 7, Vasilevskis, Fernandes Barroca, Perriere 18, Guadalupi 3, Pierleoni 12, Maddaloni, Lo Iacono 2, Niang 10, Nicolini 6. Allenatore: Manzo.
Arbitri: Giorgio Loccisano e Denis Paludi di Rende (CS).

The following two tabs change content below.