Il Mondo Volley fa sei su sei nei derby cittadini: battuto anche il Mondo Giovane

Il Mondo Volley si aggiudica anche l’ultimo derby messinese della stagione, completando un vero e proprio percorso netto: sei sono state le stracittadine che si sono disputate tra campionato e Coppa Sicilia, tutte appannaggio del sodalizio giallorosso. Tra le mura della Palestra Giorgio La Pira i ragazzi di mister Peppe Tricomi hanno chiuso il cerchio battendo il Mondo Giovane con lo stesso risultato maturato nella gara di andata (3 a 1) e con i tre punti ottenuti conservano la terza piazza nel girone B del campionato di serie C maschile.

Mondo Volley Messina

Giuseppe Tricomi (Mondo Volley Messina)

Onore agli avversari che hanno disputato una prova di grande tenacia e impegno, riuscendo a contrastare il passo del Mondo Volley in modo particolare nel primo e nel quarto set. Troppo poco tuttavia per impedire a una squadra in piena crescita di condizione e gioco di portare a casa la decima vittoria nelle ultime undici gare. Nel girone di ritorno la compagine cara al presidente Luigi Billè ha perso soltanto con Giarre: una battuta a vuoto che pesa in via definitiva nella lotta play off, matematicamente chiusa dopo il successo di sabato del Bronte, ma che non sminuisce il campionato di alto profilo disputato dalla formazione peloritana. Con dietro l’orizzonte una finale di Coppa Sicilia ancora da giocare per provare a mettere la classica ciliegina sulla torta. Tornando alla cronaca del derby, il Mondo Volley Messina inizia l’incontro con alcune novità nello schieramento. Tricomi affida le chiavi della regia a Marino mentre Davide Silvestro (positiva la sua prova in modo particolare in ricezione-difesa e nella battuta) gioca titolare di banda insieme a Peppe De Francesco. Michele Billè è confermato opposto con Francesco Battaglia che fa coppia al centro con Massimiliano Attinà. Germanà svolge come sempre il ruolo di libero. Partono dalla panchina Pino e Morisciano. Un set d’apertura giocato a viso aperto dalle due squadre con il Mondo Volley che si porta avanti di un paio di punti (8-10) che vengono recuperati da un MG combattivo. Si viaggia sul filo dell’equilibrio sino a metà parziale (15-15) poi complice anche qualche errore di troppo di marca ospite, i biancoblu si portano avanti di quei due-tre punti (21-18) che si riveleranno un tesoro prezioso da gestire fino al termine. Sul 21 a 19 ingresso in campo di Pino per Battaglia. I tentativi di Attinà e compagni di recuperare il ritardo non sono fruttuosi e il set si conclude 25 a 21. Di andamento diametralmente opposto si rivela il secondo set con un Mondo Volley che incomincia a carburare e a fare vedere il suo volto migliore. In campo il sestetto del primo set con le varianti rappresentate dall’impiego in partenza di Valerio Morisciano e Vittorio Cannavò. Continuano i progressi di Cannavò che nel derby in modo particolare da un valido apporto nella fase offensiva.

De Francesco in attacco

Un segnale del buon lavoro svolto da staff tecnico e società con i giovani della rosa. La squadra sembra ritrovare gli automatismi di gioco standard e l’inerzia passa in mano ai giallorossi che allungano (4-10). Pagano chiama un time out per scuotere i suoi atleti ma senza ottenere grossi risultati. Al rientro sul taraflex il Mondo Volley continua a mettere palla a terra con precisione e le distanze vanno incrementandosi (+ 11 dell’8-19). Il finale non riserva sorprese con la formazione di mister Tricomi che vive di rendita e va aggiungendo altre due lunghezze al vantaggio costruito sino al definitivo 12-25 che riporta in parità il conto dei set. Il terzo vede l’impiego in cabina di regia di Nicola Nicosia con Billè opposto, schiacciatori De Francesco e Morisciano. Al centro la coppia Pino-Attinà. Di fatto lo schieramento base visto all’opera nel corso della stagione. Il set è una sorta di fotocopia del precedente con il Mondo Volley che continua a difendere bene e trova in attacco le soluzioni migliori per colpire. Su un positivo turno al servizio di Morisciano arriva il primo strappo dei giallorossi che toccano le cinque lunghezze di vantaggio (5-10). Forbice che tende ad allargarsi sul +7 di metà parziale (8-15) e di fatto rimarrà inalterata per il proseguo del set. A poco servono i time out discrezionali a disposizione della panchina Mg, come quello chiamato sul 14 a 21. Il Mondo Volley mantiene alta la concentrazione e lo chiude con un perentorio 19 a 25. Nel corso del terzo set non sono mancati i cambi: sul 13 a 7 Silvestro è entrato al posto di Morisciano, mentre sul 17 a 10 è il turno di Cannavò. Nel finale di set Marino ha rilevato Billè andando in regia con Nicosia spostato nel ruolo di opposto. In campo anche il secondo libero Francesco Billè che sostenuto dai compagni ha dato in copertura un apporto alla squadra. Un elemento sul quale puntare in ottica futura. Ben più combattuta si rivela l’ultima frazione che il Mondo Volley incomincia con Marino palleggiatore e Michele Billè opposto, di mano Morisciano e Cannavò, mentre al centro Battaglia e Pino, con Germanà Libero. Romeo e soci profondono il massimo sforzo per allungare i tempi della sfida al tie break. Marino e compagni di contro perdono un po’ dello smalto messo in mostra nei due set precedenti. Si assiste pertanto a una serie di continui capovolgimenti del punteggio ma sempre con scarti contenuti. Giallorossi avanti di due punti a metà game (15-17) poi un break biancoblu di 4 a 1 vale il sorpasso (19-18). Sul 22 pari entra De Francesco per Cannavò, mentre in precedenza Attinà era subentrato a Battaglia. Si lotta palla su palla fino ai vantaggi che premiano il Mondo Volley (25-27).

Mondo Giovane – Mondo Volley Messina 1-3 (Set: 25-21;12-25, 19-25, 25-27)
Mondo Giovane: La Malfa, Pollino, Cucca, Zaffino, Zuccaro, Rizzo, Spatola, Romeo (k), Beninati, Puglisi, Coletta (l1), De Luca (l2). All. Mario Pagano
Mondo Volley: Pino, Giglio, Marino, Billè M, Nicosia, Attinà, Cannavò, Morisciano, De Francesco, Battaglia, Silvestro, Germanà (l1), Billè F (L2). All. Peppe Tricomi
Arbitri: Antonella Castiglia e Tiziana Ciccarello di Messina

The following two tabs change content below.
Lillo Guglielmo

Lillo Guglielmo

Plurilaureato, giornalista per passione, docente di matematica e dottore commercialista di professione. In una parola: poliedrico.

Commenta su Facebook

commenti