Il Messina Volley batte Giarre in gara 1 dei playoff

Il Messina Volley si aggiudica la prima sfida contro il Giarre per i play-off promozione con il risultato di 3-1. Al PalaRescifina le ragazze di mister Cacopardo hanno fatto vivere parecchie emozioni ai circa 200 spettatori appassionati della squadra. Infatti, dopo un primo set vinto con fluidità di gioco dalle padrone di casa peloritane con il punteggio di 25-19, si ribalta tutto nel secondo parziale, con il Giarre ben determinato su ogni palla e con una buona correlazione muro-difesa (ottima la prova dell’esperta Principato dal centro). Sotto i colpi precisi delle etnee, il Messina Volley capitola 19-25. Siamo sull’1-1. Per fortuna delle messinesi, torna la lucidità del primo set. La squadra capitanata da Donatella Donato, sospinta dal calorosissimo pubblico, riprende le redini del gioco, finalizzando le azioni sia dal centro che di banda, imponendosi per 25-21.

Il Messina Volley

Il Messina Volley

Nel quarto set si lotta in maniera più equilibrata, con il Giarre che conferma la tenacia vista in campionato di squadra grintosa, facendo soffrire il Messina Volley che, però, vuole con tanta volontà questa vittoria in gara 1. E così ottiene il set 25-23 e l’intera posta in palio. Adesso, il passaggio alla fase successiva dei play-off promozione passa dalla gara di ritorno a Giarre prevista domenica 18 maggio alle 17 al PalaJungo. A fine gara, in caso di parità di punteggio set, ovvero sconfitta della formazione messinese con lo stesso punteggio di 3-1, si dovrà disputare subito il set di spareggio.

MESSINA VOLLEY – LIFE ELECTRONIC GIARRE 3-1 (25-19 / 19-25 / 25-21 / 25-23)

LIFE ELECTRONIC GIARRE: Barone, Beninato, Fichera, Giuffrida, Melita, Murabito (k), Pandolfo, Principato, Privitera, Russo, Sergi, Marano (L). All. G. Cardillo.

MESSINA VOLLEY: D’Andrea, Mento, Rando A., Cannizzaro, Criscuolo, Rando V.(L1), Fabiano, Laganà, Galletta (L2), Montalto, Carnazza, Donato (K), Spadaro. All Cacopardo.

Arbitri: Tata Alexander David e Zanti Melania, entrambi di Siracusa.

The following two tabs change content below.

Commenta su Facebook

commenti