Il Messina Table Soccer onora la Serie C

Non è da buttare via la prestazione generale del Messina Table Soccer al campionato nazionale di Serie C di calcio da tavolo, disputato a San Benedetto del Tronto lo scorso weekend. La squadra giallorossa ha esordito in un torneo piuttosto difficile, formato da squadre costruite per vincere, e nonostante lo scotto della prima volta non ha affatto sfigurato. Purtroppo la classifica relega il Messina al penultimo posto davanti al Cosenza, e la poca esperienza ad affrontare squadre di livello ha fatto la differenza sui panni verdi. Guardando però nel dettaglio i risultati conseguiti dagli atleti giallorossi, si evince che la squadra non è stata schiacciata da alcuna avversaria, rendendo equilibrata ogni gara. Il torneo a squadre si disputa giocando su quattro tavoli da gioco: la vittoria vale 1 punto, il pareggio 0. Il totale dei risultati conseguiti sui quattro campi determina il punteggio finale. WP_20140413_006

Alla prima giornata gli avversari del Grosseto, alla fine del torneo promossi in B, vincono 2-0 con risultato in bilico fino alla fine. Alla seconda giornata è pareggio per 2-2 contro Biella, mentre alla terza gli emiliani del Lugo Roosters (anch’essi promossi in B) hanno la meglio per 2-0, vincendo con sole due reti di scarto su due campi. Alla quarta giornata la Lazio beffa i giallorossi negli ultimi minuti, quando il pareggio sembrava cosa fatta, ma la rimonta dell’atleta biancoazzurro Del Brocco su Cortese regala la vittoria ai romani per 3-1. Alla quinta giornata sconfitta inaspettata (ancora 0-2) contro Modena, in una gara tiratissima. La giornata di sabato si conclude con un ottimo pareggio (2-2) contro Ferrara, in attesa del rush finale da disputarsi la domenica. Il giorno dopo, alla settima giornata contro Genova, serve la vittoria per sperare nei play-off, ma i biancorossi liguri hanno la meglio con un secco 3-1, cancellando i sogni di gloria del Messina. Alla penultima i giallorossi, ormai senza grosse motivazioni, perdono anche contro il fanalino di coda Cosenza per 2-0, crollando nel primo tempo e cercando la rimonta nei secondi 15 minuti, non riuscendo ad andare oltre due pareggi grazie a Magrì e Cortese. Nell’ultima gara, contro la Real Celeste Stabiae, impennata di orgoglio dei peloritani che battono la capolista per 2-1, lasciando così l’ultimo posto. La classifica finale è questa: Real Celeste Stabiae e Lazio 21, Grosseto 20, Genova 14, Ferrara 12, Lugo Roosters 11, Biella e Modena 8, Messina 5, Cosenza 3.

Intanto, nella categoria Interregionale giocata a Pizzo Calabro, la squadra “filiale” del Barcellona P.G. si classifica seconda alle spalle del Bagheria e davanti ad Atletico Vibo e Siracusa, conquistando sul campo la promozione in Serie C, categoria che le due compagini affronteranno sotto lo stesso nome di ASD Messina Table Soccer nel 2015. Inoltre, fra un mese esatto, la squadra Primavera del Messina affronterà il relativo campionato nazionale, sempre a San Benedetto del Tronto, e stavolta le aspettative sono davvero alte, vista la forza degli Under (messinesi e barcellonesi insieme) che compongono la rosa giallorossa.

Commenta su Facebook

commenti