Messina e Akragas al comando. Benevento pari, Foggia travolgente

Nicola LegrottaglieNicola Legrottaglie, allenatore Akragas

Due siciliane al comando. Messina e Akragas guidano la classifica del girone C di Lega Pro a quota 13, in attesa del posticipo di lunedì tra Casertana e Catania che chiuderà il settimo turno. Soltanto un successo dei campani toglierebbe la vetta a giallorossi e agrigentini. Se la squadra di Di Napoli ha vinto ad Andria per 0-1, rompendo un digiuno esterno che per il Messina durava addirittura dal 12 settembre 2014 (giorno dello 0-1 nel derby con la Reggina), la formazione allenata da Legrottaglie si è imposta di misura a Pagani. A segno al 59’ Salandria con la complicità di una deviazione di Schiavino. I biancazzurri dimenticano subito il tonfo interno cn l’Andria, mentre è la seconda sconfitta consecutiva per Grassadonia. Il Benevento non va invece oltre lo 0-0 a Matera e perde l’occasione di conquistare il primato. Gara noiosa, con i lucani che conquistano un buon punto nella prima casalinga di Padalino, ma piombano all’ultimo posto alla luce degli altri risultati.

L'undici titolare del Monopoli

L’undici titolare del Monopoli

Più vivace la sfida tra Monopoli e Melfi. Esposito sblocca per i pugliesi al 13’, colpendo di testa sugli sviluppi di un corner. Longo pareggia al 52’, ma il “Veneziani” può esplodere al 78’ per merito dell’ex messinese Croce, al quarto centro del torneo. Gambino fallisce nel finale dal dischetto il possibile 3-1. Dilaga il Foggia che travolge in trasferta per 0-4 la Lupa Castelli Romani. Tutto facile per i rossoneri che archiviano la pratica già nel primo tempo. Agnelli al 18′ e Iemmello (26′, 42′) affossano i laziali. Maza chiude il poker al 65′. Più sofferto il successo del Lecce, 1-0 sull’Ischia. La squadra di Bitetto va ko al “Via del Mare”, stesa dal centro di Papini al 2′ di recupero del primo tempo. Il giocatore salentino va a segno di testa. Prima vittoria casalinga del torneo per il Lecce, nel giorno del debutto in panchina di Piero Braglia.

Padalino, allenatore del Matera (foto Denaro)

Padalino, allenatore del Matera (foto Denaro)

Pari tra Juve Stabia e Cosenza. Botta e risposta nel giro di sei minuti a Castellammare. Criaco porta in vantaggio gli ospiti al 27’ con un tiro da fuori area. Contessa rimedia per i suoi al 33’, siglando l’immediato 1-1. Si rialza il Catanzaro che abbandona l’ultimo posto in graduatoria grazie all’1-0 sul Martina. La prima vittoria stagionale delle “aquile” è firmata Ingretolli, in gol al 55’ con un colpo di testa.

Risultati 7. giornata: Casertana – Catania lunedì, Catanzaro – Martina 1-0, Fidelis Andria – Messina 0-1, Juve Stabia – Cosenza 1-1, Lecce – Ischia 1-0, Lupa Castelli – Foggia 0-4, Matera – Benevento 0-0, Monopoli – Melfi 2-1, Paganese – Akragas 0-1.

Pietro Iemmello del Foggia

Pietro Iemmello del Foggia

Classifica: Messina, Akragas 13, Benevento, Fidelis Andria 12, Foggia, Casertana 11, Monopoli, Ischia, Cosenza 10, Paganese, Lecce 9, Melfi 7, Catania (-9), Martina, Juve Stabia, Catanzaro, Lupa Castelli 5, Matera (-2) 4.

Commenta su Facebook

commenti