Messina-Catania, che attesa! Vip e grandi ex invitano i tifosi allo stadio

Il noto attore messinese Nino Frassica tra i volti della campagna dell'ACR

La prima settimana della gestione Proto, che porta con sé una ventata di novità inevitabile dopo un cambio di proprietà, è caratterizzata anche dall’attesa supplementare per il ritorno in riva allo Stretto del Catania, una delle storiche rivali dei giallorossi. In realtà il passaggio di consegne non è stato ancora formalizzato, dopo il preliminare siglato sabato scorso. Motivo per il quale, l’annunciato incontro a Firenze tra il nuovo massimo dirigente e il presidente della Lega Pro Gabriele Gravina è stato posticipato alla prossima settimana.

Totò Schillaci

Anche Totò Schillaci inviterà i messinesi allo stadio

La trasferta toscana sarà caratterizzata da una successiva tappa a Bologna, dove l’ex patron dell’Atletico Catania incontrerà anche Mattia Grassani, legale che consentì all’ACR Messina di riconquistare il professionismo perduto con la sua difesa al processo sul calcioscommesse che condannò invece la Vigor Lamezia. L’avvocato felsineo è uno dei tanti creditori del club peloritano e quindi Proto proverà a ricucire i rapporti, sfruttando anche il legame di lunga data tra lo stesso Grassani e il direttore generale Lello Manfredi.

Nel frattempo, cresce l’entusiasmo alimentato dall’efficace campagna comunicativa che ha portato il tecnico Cristiano Lucarelli e tanti grandi ex giallorossi, come Riccardo ZampagnaGiorgio Corona e Alessandro Parisi a promozionare il derby di domenica prossima. Anche Totò Schillaci, Peppe Catalano, Franco Caccia ed Antonio Bellopede hanno prestato il loro volto, per ribadire #iocisono, come recita lo slogan coniato dall’area marketing del club.

Peppe Catalano

Il grande ex Peppe Catalano torna a Messina per la sfida con l’Akragas (foto Paolo Furrer)

Anche due messinesi notissimi a livello nazionale, come gli attori Nino Frassica e Ninni Bruschetta hanno aderito con entusiasmo all’iniziativa. Zampagna, Bellopede e Catalano hanno peraltro assicurato la loro presenza allo stadio “Franco Scoglio”.

Unico cruccio, a fronte di una così efficace azione sui social e sul web, la ritardata risposta da parte della Commissione di Vigilanza, deputata ad autorizzare il via alla prevendita. Il problema è l’assenza di una licenza annuale della struttura.

Come avvenuto già nel corso della gestione Lo Monaco, l’autorizzazione viene concessa settimanalmente dall’organo legato alla Prefettura, a ridosso degli impegni agonistici. La scommessa futura sarà quindi quella di estendere la durata dei permessi. Dalle 10 di giovedì i tagliandi di Curva Sud e Tribuna saranno comunque in vendita, anche in assenza di una formale autorizzazione. “Non possiamo attendere all’infinito”, ha chiarito infatti il dg Lello Manfredi. Soltanto per la riapertura della Tribuna B sarà necessario il placet degli organi competenti.

Commenta su Facebook

commenti